lunedì 9 maggio 2011

Servitori dello Stato, vittime del terrorismo...

Mi unisco nel mio piccolo alle cerimonie per onorare le vittime del terrorismo, persone che hanno dato la vita per lo Stato nella lotta decisa ad ogni forma di eversione delle libertà sancite dalla Costituzione Italiana.


Magistrati, ma soprattutto uomini.
Erano figli, fratelli, mariti, padri che la follia di quegli anni, a pieno titolo definiti "di piombo", non ha fatto più tornare a casa.

4 commenti:

  1. Hai ragione a ricordare queste persone che , come tante altre hanno cercato di darci un mondo migliore....io quegli anni me li ricordo, ero piccola certo ma lo ricordo quel bollettino di guerra che erano certe edizioni dei telegiornali che sentivo in sottofondo mentre giocavo.....

    RispondiElimina
  2. Grazie a Dio io non ero qua in quelli anni...ma ricordo le cronache che arrivavano dove abitavo... Mio marito mi a racconta l'orrore di quelli anni, e si fa davvero fatica a capire perché quando uno non ha le tue idee...lo devi uccidere! Non mi voglio dilungare...ma solo pensare e pregare per quelle persone che hanno perso un loro caro e a coloro che sono morti per darci, come dici tu, un mondo migliore.
    Ti abbraccio,
    Vivi

    RispondiElimina
  3. @ Benvenuta Elisabetta e grazie per il tuo pensiero.

    @ Un grazie anche a te Vivi. Hai ragione è difficile capacitarsi di cose come queste..
    Alcune sere fa, anche se era molto tardi mi sono fermata a seguire un programma televisivo che raccontava la storia del giudice Occorsio, il magistrato per intenderci, che seguiva le indagini sulla strage di Piazza Fontana. Pensate che il mio commissario di storia agli esami di maturità era stato processato proprio da Occorsio con l'accusa di essere uno degli ideologi che si celavano dietro quella strage.. Il giudice fu giustiziato sotto casa, senza pietà alcuna..che infinita tristezza...

    RispondiElimina
  4. ...sotto casa tua??? Che bel commissario agli esami...eh? Guarda...non ho parole! Comunque...mi diceva Giorgio che la strage di Piazza Fontana... è come se non fosse esistita: tutto insabbiato... Ma alle famiglie di tanti...cosa si può dire? Io mi vergognerei davvero. Sai? Credo che ancora ci sia un odio in giro da fare paura......
    Bacio cara!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...