lunedì 14 luglio 2014

Le ricette del lunedì: gnocchi di semola, prosciutto e pesto

Buon pomeriggio... Questa volta l'assenza da questo spazietto di felicità è dovuta ad una brutta bronchite.
Sì perchè in un'estate bizzosa come il peggiore dei mesi di marzo pazzerello, può capitare anche questo.
Che vai dal medico solo per sfizio, perchè hai un po'di tosse e una stupida febbricola e lei, dopo aver dato retta ai tuoi polmoni, ti prescrive riposo assoluto e un bell'antibiotico da prendere per sette giorni.
Così sono agli arresti domiciliari, più bradipica per gli effetti delle pasticcone che oppressa dal microbo.
Per fortuna Bimba-quasiragazzina è tornata per una settimana dal mare e così ci facciamo compagnia.
Ho saltato l'appuntamento del venerdì e me ne scuso, ma non potevo rinunciare a questo del lunedì, visto che, tra l'altro la ricetta delle pesche ha avuto l'onore della citazione sulla pagina Facebook della rivista Sale&Pepe, cosa che mi ha fatto molto molto piacere.
Quella che vi propongo questa settimana è una variazione dei più classici gnocchi di semola o gnocchi alla romana, nata dall'esigenza di utilizzare del prosciutto cotto e un paio di cucchiaini di pesto che mi erano avanzati.
Ecco a voi il risultato


E questi gli ingredienti:

125 g di semolino
1/2 litro di latte
50 g di burro
4 fette di prosciutto cotto
40 g di grana grattugiato
2 tuorli
sale, noce moscata
2 cucchiai da tè di pesto

Portate a bollore il latte con 30 g di burro e un pizzico di sale; versate il semolino a pioggia, mescolando con una frusta perchè non faccia i grumetti, fate cuocere 3-4 minuti, poi spegnete e lasciate intiepidire.
Intanto tritate il prosciutto.
Incorporate al composto di semolino i tuorli, il grana e il prosciutto, spolverizzate di noce moscata e unite anche i due cucchiaini di pesto.
Imburrate un fogli do carta forno, formate con il composto un rotolo e lasciate raffreddare.
Tagliate gli gnocchi e disponeteli in una teglia imburrata, cospargete di grana e con i restanti 20 g di burro fuso.

Infornate a 200° per 15-20 minuti, ovvero fino a quando risulteranno dorati.


Che ne dite, magari può essere un'idea per la cena di questa sera :)
Buon inizio settimana e speriamo di guarire presto!

Foto: Cristina

3 commenti:

  1. è proprio una bella idea per cena, come ho visto la foto su FB non ho resistito e sono venuta subito qui a leggere; è un bellissimo piatto in tema con la stagione, il semolino sta bene con il freschetto e il pesto richiama questa benedetta estate che dovrebbe esserci.

    RispondiElimina
  2. Che buoniiiiiiii ^-^ questa ricetta me la salvo, la devo assolutamente provare :) buona ripresa Cristina :)

    RispondiElimina
  3. Buoni un modo diverso per gustari i gnocchi di semola classici. Grazie. Buona giornata

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...