lunedì 6 gennaio 2014

Il Presepe di Corgnolo

Buona Epifania a tutti!
Il primo post dell'anno ho pensato di dedicarlo al Presepe e, siccome son strana, lo faccio nella giornata in cui di solito si cominciano a riporre tutti gli addobbi del periodo natalizio.
Lo faccio proprio per questo.
Per ricordare a me stessa il significato profondo di questa tradizione italiana di una rappresentazione che, anche al di là del significato strettamente religioso, ci mostra una giovane famiglia in difficoltà, ci mostra una realtà della vita vera e non da fiaba che 2000 anni fa, come oggi continua ancora a ripetersi.
Una famiglia costituita da poco, che deve spostarsi pur se la giovane donna è incinta, che deve adempiere ad un obbligo di stato (il censimento), che non ha grandi mezzi economici, che è in difficoltà e fatica a trovare solidarietà, ma che poi si unisce stretta stretta attorno alla cosa più meravigliosa e sorprendente che un uomo e una donna possano creare assieme: una nuova vita.


Nei giorni scorsi abbiamo fatto una breve gita fuori porta per visitare il Presepe di Corgnolo, antico borgo in comune di Porpetto (UD).
Si tratta di uno tra i più grandi presepi d'Europa con i suoi circa 15.000 mq che si dipana fra i tre rami della roggia Corgnolizza, collegati fra loro da ponticelli costruiti per l'occasione.
E' visitabile dal 22 dicembre al 12 gennaio (quindi c'è ancora qualche giorno di tempo), ospita molti animali vivi ed è popolato da circa 300 statue a grandezza naturale, i cui costumi sono confezionati interamente a mano dalle donne del paese.
Naturalmente Elena ha curato il servizio fotografico di questo viaggio che inizia in un'ambientazione tipica del Friuli rurale...

Dove gli abitanti sono impegnati nella loro quotidianità...





E nelle varie occupazioni...






Scandite dal lento sciacquio del mulino ad acqua


e dallo scorrere del tempo.


Ed è un viaggio nel tempo quello che si è chiamati a fare, attraversando la strada...
Nel tempo e in un altro luogo.
Dal Friuli a...


Dove si ripercorre il cammino di quella coppia di sposi, tra locande e botteghe affollate a causa del censimento in corso...






Mentre il sole cala sugli animali che ci osservano incuriositi e sull'accampamento romano...







E alla fine del percorso, ancora una volta, la povera capanna...


E non ci si può non fermare un attimo a pensare un po'.
Anche su un blog.
Anche nel giorno dell'Epifania che, si sa, tutte le feste porta via!

Altri Presepi qua sul blog.

Foto: Elena

8 commenti:

  1. Bellissimo!!!!!!!!Complimenti a tutti coloro che collaborano a creare questo presepe meraviglioso!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Carla è anche un piccolo omaggio a loro il fatto di contribuire, nel mio piccolo a farlo conoscere, visto che l'ho trovato davvero molto bello e suggestivo :)

      Elimina
  2. Veramente bellissimo questo presepe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel mio ultimo post ti ho invitata a partecipare ad un tag, se ti va ti aspetto :)
      A presto!

      Elimina
    2. Ti ringrazio Sabry cercherò di partecipare :)

      Elimina
  3. Hai proprio ragione, questo è davvero speciale!
    E lo hai ritratto con foto bellissime!
    Ciao Cristina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto merito di Elena, Carla io pubblico, ma lei scatta ;)

      Elimina
  4. Ma guarda un po' cosa mi fai scoprire. Lo dico a mia mamma che è appassionata...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...