giovedì 24 febbraio 2011

Sapori dalla B.I.T. 2011

Come vi dicevo nel post precedente, la B.I.T. non mi ha colpita solo per i suoi colori, ma anche per i suoi sapori e, dato che siamo ad ora di cena, mi pare il momento adatto per condividere questa esperienza gastronomica che ho vissuto comodamente seduta sul soppalco panoramico del sito della regione Friuli Venezia Giulia..




Già i prodotti esposti al pianterreno erano interessanti e poi ,al piano di sopra, anche l'atmosfera era ben confezionata..

Io mi sono seduta qui...


C'erano un sacco di cose sfiziose...


Dalla "sarda in savor" su cubetto di polenta,


alla trota salmonata,


all' immancabile prosciutto crudo


da accompagnare con erbette simili a puntarelle,


dai rotolini di bresaola su lettino di rucola,


alle classiche (e dall'effetto "una tira l'altra") cialdine di frico.


Ho assaggiato inoltre un delizioso asià in boreto con polenta


e uno gnocco di patata ripieno di prugna,


che ho valorizzato con un bicchiere di Ribolla gialla ferma.. Una bontà :9


Per chi non le conosce, le "sarde in savor" sono sarde fritte e poi marinate in cipolla, pepe, ginepro, alloro, vino bianco e aceto.
Il "boreto" invece è un metodo di cottura tipico dell'isola di Grado e delle zone costiere e prevede la cottura del pesce in una casseruola con olio, aglio, aceto e acqua, per ottenere il sughetto tipico ottimo assieme alla polenta morbida.
Infine lo gnocco di patate e susini è tipico della Venezia Giulia  (ossia delle province di Gorizia e Trieste), è una ricetta mitteleuropea.

Foto: Cristina 

11 commenti:

  1. Ciao, ho trovato il tuo blog per caso, sono una nonna e abito a Udine.
    Buona serata e un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie di esserti fermata, che bello!! Adesso vado a scoprire qualcosa di te...

    RispondiElimina
  3. ussignùr Cris, le sarde in savor le adoro, vorrei saperle preparare, ma quando le trovo per caso in giro (pensa qua le fa un ristorante in centro) le mangio sempre perché sono divine. vado a mangiare broccoli lessi, sigh.
    baci

    RispondiElimina
  4. ok io non ho mai preso in considerazione la parte nord-est di questa bella Italia fin'ora come meta turistica,non chiedermi perche,semplicemente non mi è mai capitato di andarci.Ma a te il merito di avermi fatto venire una gran voglia di scoprirla e di visitarla la tua regione!!
    Bella la fiera!hai passato un bel weekend?
    un abbraccio!!

    distrattamente.me

    RispondiElimina
  5. OOOOOOO Anche se sono le 9: 15 con questi piatti ho gia un languorino pazzesco... :) :) Quante cose belle ha la nostra terra e soprtuto quante cose Buoooone :p !!!!!!! Quelle che sembrano puntarelle sono ciocche di radicchio spontaneo di montagna... sono conservate sotto olio parecchio amare ..ma a ch piace!! riassumedo EVVIVA IL FRIULI!

    RispondiElimina
  6. Buongiorno a tutti qui oggi splende il sole, ma fa un freddo!!
    Pazienza, me ne starò a casuccia con Elena che è nuovamente ko..sob..Stanattina comunque sono già stata a Udine e ritorno. Tra le altre cose ho portato a riparare la macchina fotografica che, come vi dicevo nel post precedente si è bloccata..Umpf io ed Elena stavamo facendo dei biscotti.. ma di questo vi parlerò in un prossimo post :9

    RispondiElimina
  7. Marina le sarde in savor non sono difficili da preparare a meno che tu abbia pazienza di curare le sarde e non abbia controindicazioni all'odore di frittura di pesce per casa :)) Per questi due motivi la sottoscritta spesso soddisfa il palato con la consumazione di quelle preparate da altri!

    RispondiElimina
  8. Cara Distrattamente, sono proprio contenta di averti incuriosita! In effetti il Friuli Venezia Giulia è una regione poco conosciuta, ma riserva molte sorprese, anche perchè è caratterizzata da un paesaggio molto variegato. Inoltre essendo stata, come dicevo anche in un altro post, terra di passaggio, perchè i valichi alpini sono i più bassi della catena montuosa, vi sono tracce storiche di numerosi popoli, rilevabili anche a livello linguistico e gastronomico...

    RispondiElimina
  9. Pamela, grazie di avermi illuminato sulle "simil puntarelle"!! Effettivamente sono amarognole, ma abbinate al prosciutto dolce erano deliziose :9

    RispondiElimina
  10. waw; quante cose buone! ricordo con un sorriso quando anch?io insieme al mio pap° andavo ad assaggiare di qua e di la!!! hahaha; troppo forte!

    RispondiElimina
  11. Buongiorno ad Angelina alias The Siren e a tutti voi!! Qui continua il binomio sole e freddo, ma speriamo che la Primavera arrivi..Intanto le giornate si sono allungate ed è già una bella cosa :) Ora posto qualcosa di nuovo..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...