giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta 2013: gli gnocchi di pane

E anche questa volta mi ritrovo a notte fonda a scrivere per questo mio spazio..
A scrivere per voi care lettrici e cari lettori che mi seguite, che siete lì pronti ad affacciarvi alla finestra di questo piccolo mondo di condivisione.
Scrivo a notte fonda, ma il post uscirà tra un po', tra qualche ora, assieme a tanti altri post che si libereranno nella rete per partecipare all'iniziativa "Liberiamo una ricetta 2013"
Tante blogger che hanno come punto di riferimento la vulcanica Barbara alias Mamma Felice saranno unite oggi in questa impresa gastronomica, di puro piacere per le vostre papille gustative.
Ricette a volontà per blogger di buona volontà.
Sì perchè con questa idea si cercherà di dare anche un aiuto concreto alla Fondazione Astalli in particolare alla mensa per i rifugiati di Roma.
La mensa del Centro Astalli è aperta cinque giorni a settimana, e ogni giorno prepara più di 400 pasti caldi. Il costo dei pasti: 5eur per un giorno, 25eur alla settimana o 100eur al mese. Si può donare qualunque cifra, utilizzando il conto corrente postale, n. 49870009, intestato a: Associazione Centro Astalli – via degli Astalli 14/A – 00186 Roma o tramite Bonifico Bancario, Banca popolare di Bergamo, sede di Roma, via dei Crociferi 44: IBAN IT 56 N 05428 03200 000000098333.
Indicheremo nella causale la dicitura “#liberericette”, per far sentire la nostra presenza.
E ora...bando alle ciance..


Ah.. scusate.. scordavo di postare la ricetta :)



Per questa occasione ho deciso di liberare una ricetta che sa della mia casa e della mia terra..
Ovvero gli gnocchi di pane.
Della mia casa perchè sono fatti con il pane raffermo, un modo per riciclare il pane, perchè mi insegnava nonna buttare il pane è un sacrilegio: è cosa buona e giusta trovare una maniera di riutilizzarlo.
Della mia terra perchè è un piatto tipico della Mitteleuropa e poi c'è lo speck di Sauris, prodotto tipicamente friulano!
E' una ricetta semplice, che non richiede particolare abilità, solo un po'di tempo, ma non troppo..

Ingredienti per 4 persone

circa 200 g di pane raffermo

una fetta di speck di circa 1 etto
1 cipollotto
2 uova
latte (circa 100ml)
noce moscata
prezzemolo
barbe di finocchio
due cucchiai di farina 00
100g di burro
2 cucchiai di olio
parmigiano




Tagliate con un po'di pazienza il pane a dadini


Fatelo dorare in una padella con circa 50g di burro e i due cucchiai di olio. Attenzione non deve annerire.


Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Tagliate lo speck a dadini piccolini piccolini..


Bagnate il pane con il latte e aggiungete le uova e lo speck


Lasciate riposare per circa 10-15 minuti, nel frattempo affettate finemente il cipollotto


E tritate il prezzemolo e le barbe di finocchio e unite tutto al composto di pane.


Aiutandovi con la farina formate gli gnocchi che avranno la dimensione di un'albicocca e tuffateli in acqua bollente salata.


Fateli cuocere una decina di minuti e serviteli con il restante burro fuso e una spolverizzata di parmigiano (ottima anche la ricotta affumicata)..


Potete servirli accompagnandoli con un buon vino rosso..


Ecco questo è il mio piccolo contributo.
Spero sia di vostro gusto e che lo sperimentiate (poi fatemi sapere..)
Intanto io non vedo l'ora di scoprire le altre ricette di oggi..
Non siete curiosi anche voi?
E allora liberiamoci nella rete a caccia di #liberericette #freearecipe!
Sul blog di Mamma Felice troverete l'elenco delle ricette qui

Grazie a Barbara Damiano e a tutti i partecipanti, con un pensiero speciale al Centro Astalli!

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web“.

Foto: Elena

7 commenti:

  1. Buonissimi!!!!e bellissima iniziativa!se riesco a mettermi in moto (oggi non sto per niente bene) mi aggiungo volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Linda, spero che tu stia meglio oggi. Buon inizio settimana e grazie di essere passata!

      Elimina
  2. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Naomi grazie per i complimenti :) Passerò sicuramente a trovarti, nel frattempo ti auguro un buon inizio settimana!

      Elimina
  3. Gnam, buon piattino invernale... non sapevo delle barbe di finocchio, me lo segno. Il guaio è che da me il pane raffermo è merce rara, il pupazzetto non lascia molte briciole dopo i pasti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me capita di averne perchè spesso lui non viene a pranzo o a cena e quindi qualche panino avanza qua e là ma viene riutilizzato in vari modi :) Sì questo è un piatto decisamente invernale. La cosa buona è che li puoi preparare e anche congelare così li hai pronti all'occorrenza. Inoltre possono essere fatti così al burro, oppure in brodo, oppure accompagnati da una salsa di pomodoro, a seconda dei gusti. Buon inizio settimana Emanuela!

      Elimina
  4. ciaoooooo passa nel mio blog c'è una sorpresa per te http://quellocheunadonnadice.blogspot.it/2013/03/un-premio-virtuale-e-un-infinito.html
    ciao a presto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...