venerdì 27 gennaio 2012

Memoria


"Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna
senza capelli e senza nome
senza più forza per ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi alzandovi;
ripetetele ai vostri figli."

(da Se questo è un uomo di Primo Levi)

La Giornata della Memoria è stata istituita con legge del 20 luglio 2000 n. 211, come vi ricordavo l'anno scorso qui

Quest'anno il Comune di Udine dedica al ricordo della Shoah una serie di iniziative che potete trovare qui
Fino al 19 febbraio presso le Gallerie del Progetto di Palazzo Morpurgo è visitabile la mostra: "Anne Frank, una storia attuale"


Realizzata in collaborazione con la Anne Frank House di Amsterdam. Trovate gli orari qui.

Tra i tanti articoli che in questi giorni trattano il tema dell'Olocausto mi ha particolarmente colpito questo, comparso sul sito de La Repubblica:
http://www.repubblica.it/esteri/2012/01/12/news/protocollo_sterminio_ebrei-27995172/index.html?ref=search
Parla del ritrovamento del protocollo segreto uscito dalla riunione del 20 gennaio 1942, in cui i vertici del Reich pianificarono lucidamente lo sterminio.
Leggerlo mi ha fatto rabbrividire.
Lo stesso senso di gelo nell'animo e dell'animo che provai quando andai a visitare la Risiera di S. Sabba a Trieste con il suo silenzio angoscioso, perchè intriso dell'urlo di un passato indelebile.


Trovate la storia della Risiera qui: http://www.retecivica.trieste.it/triestecultura/new/musei/risiera_san_sabba/default.asp?pagina=storia
Per non dimenticare...

Le immagini di questo post sono tratte dalla rete.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...