venerdì 2 settembre 2011

Settembre

Settembre è un mese particolare fatto di speranze per nuovi progetti e nuovi sogni maturati durante l'estate e da sviluppare nei mesi a venire, ma è anche venato dalla sottile maliconia dell'ennesima bella stagione che se ne sta andando inesorabilmente.
Ogni volta che penso a questo mese mi ritorna in mente l'inizio di una poesia di D'Annunzio che imparai alle elementari...

"Settembre, andiamo. E' tempo di migrare.
Ora in terra d'Abruzzi i miei pastori
lascian gli stazzi e vano verso il mare:
scendono all'Adriatico selvaggio
che verde è come i pascoli dei monti..."

Una delle cose più belle fatte in vacanza è la passeggiata al faro. Una tradizione che ripetiamo ogni anno e che, soprattutto per Elena, ha il sapore dell'avventura. Da dove stiamo noi e considerato anche il passo delle bimbe (quest'anno ci sono andata con una mia amica e le sue due figlie) sono quasi quattro ore di camminata andata e ritorno, quindi bisognava partire presto. Alle 8 già in marcia! E la spiaggia a quell'ora è splendida nel suo essere semi deserta.


I rumori sono lontani, l'aria profuma e ti senti l'energia a mille,




specie le bimbe che sono partite di corsa,


desiderose di iniziare la loro raccolta di conchiglie,


che richiede naturalmente grandi strategie!
Dalla spiaggia ordinata dell'inizio si passa a quella un po' più selvaggia nella seconda parte del percorso.



Dalla sabbia agli scogli,


scrutando l'infinito.
E poi ancora conchiglie sulla sabbia e sassi colorati.




Arrivati in prossimità del faro,


un bagno ristoratore nelle acque limpide ci sta tutto :)


Il cielo azzurro con la luna che osserva pallida, ma presente


il mare calmo


e poi non più



i legni


i sassi


la vegetazione selvaggia


il ricordo di questo angolo di "Adriatico selvaggio" da tener stretto per tutti i mesi a venire...



Buon fine settimana di settembre a tutti!

Foto: Elena e Cristina

10 commenti:

  1. Belloooo...ma dove siete state?

    RispondiElimina
  2. Adoro il settembre, soprattutto al mare.... Ma che posto e'?

    RispondiElimina
  3. mmm...potremme giocare al gioco degli indovinelli :) vi va di provare a indovinare?

    RispondiElimina
  4. "potremmo"..mi è scappata una e ;)

    @ Ciao Elisabetta!

    RispondiElimina
  5. Io sto al gioco e non svelo la risposta, che conosco...
    Però non sapevo che in quella località ci fossero angoli così!

    RispondiElimina
  6. @ Rispondo a Kisal che mi ha scritto nel post precedente... Sì ho letto il romanzo di Wonder e mi è piaciuto molto perchè mi sono rivista in tante situazioni che descrive.
    Il suo modo di scrivere poi è molto arguto e coinvolgente, per cui ti si innesca facilmente la marcia del "cosa accadrà ora? Ce la farà? Cosa farei io se mi trovassi nella sua situazione?".. Lo consiglio a tutte le mamme e anche a quelle che non lo sono ancora perchè possiate farvi un'idea o scoprire, come è capitato a me, di non essere la sola a pensare quello che pensavo allora ;)
    Per chi non la conoscesse, stiamo parlando di una delle blogger più famose del panorama italiano cioè Wonderland del blog Ma che davvero? che potete leggere qui: http://machedavvero.blogspot.com/
    La stessa è autrice del libro: "Quello che le mamme non dicono" (Rizzoli) di cui potete saperne di più leggendo qui: http://quellochelemammenondicono.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. @ Grazie Fà :) In effetti fa parte di quegli angoli un po'fuori dagli schemi che solo una conoscenza di anni e anni consente di scovare!

    RispondiElimina
  8. Anche io so di che posto si tratta! Ero lì 1 settimana fa, ma partita dalla spiaggia verso le 11 ho poi desistito... niente faro! Ora mi metto ad aggiornare il mio blog, altrimenti Cristina mi depenna dalla lista Ah Ah ah ;)! Buona giornata a tutte :)

    RispondiElimina
  9. ciao cris bentornata. Questo sfondo verde shocking ci sta proprio bene a settembre...stempera la malinconia di questo mese. Baci baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...