mercoledì 21 settembre 2011

Ricetta con un pizzico di nostalgia...

Vi confesso che stamattina, una splendida mattina di sole settembrina ho sentito un senso di nostalgia per la stagione estiva che se ne è ormai andata, anche se il meteo è ancora più che bello e le previsioni dicono continuerà così ancora un po'.
In omaggio alla stagione che si è conclusa, grazie ad un ingrediente come la melanzana tipicamente estivo, ma anche in previsione dei sapori autunnali ecco la ricetta degli gnocchi di melanzana che ho sperimentato sabato...
L'idea l'avevo da un po', da quando li mangiai in una deliziosa serata d'agosto tra le colline di Fagagna e, più precisamente, presso l'agriturismo Casale Cjanor assieme alle bloggers Rossella e Solema e ad altri amici. Naturalmente c'era anche Elena con la sua macchina fotografica ed è per renderle merito che, dopo la ricetta, vi regalo alcuni scatti che spero piacciano a voi, cari lettori, tanto quanto sono piaciuti a me :)

Gnocchi di patate e melanzane

Ingredienti

1 grossa melanzana di circa 300 g
1 Kg di patate
300 g di farina 00
3/4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 spicchio di aglio
1 etto di speck di Sauris in una sola fetta
ricotta affumicata
olio, noce moscata, sale e pepe

Private del picciolo la melanzana, tagliatela grossolanamente a cubetti, che cospargerete di sale e lascerete riposare per circa mezz'ora, affinchè perdano l'acqua di vegetazione.
Nel frattempo cuocete in abbondante acqua le patate con la buccia (salate solo a fine cottura perchè altrimenti il sale spacca la buccia).
Saltate in padella a fuoco vivo i cubi di melanzana (dopo averli sciacquati e asciugati) con due cucchiai di olio extravergine e lo spicchio d'aglio.


Scolate le patate, spellatele (operazione affascinante mentre sono bollenti), schiacciatele e lasciatele raffreddare.


Frullate le melanzane (senza l'aglio) e unitele al composto di patate.
Aggiungete la farina, l'uovo, il parmigiano, la noce moscata grattugiata e impastate.


Formate dei cilindri e tagliate gli gnocchi che farete cuocere in acqua bollente salata per alcuni minuti (sono cotti quando vengono a galla).
Tagliate a listarelle sottili lo speck, fatelo saltare in padella con il burro e utilizzate questo condimento per i vostri gnocchi. Completate con una grattata di ricotta affumicate e una macinata di pepe.


Servite ben caldi, accompagnandoli con un buon bicchiere di Friulano (la nuova denominazione del Tocai) fresco.
Ed ecco le foto...








Non è forse un posto incantevole?


Foto: io per gli gnocchi, Elena per il resto.

13 commenti:

  1. Carissima, ho anch'io molta nostalgia di quella bellissima serata. Copio la ricetta perchè anch'io li ho mangiati ma non avrei saputo ricrearli. Grazie anche a Elena per le belle foto!!!

    RispondiElimina
  2. Bentornata Solema e grazie. Un saluto anche da parte di Elena :)

    RispondiElimina
  3. Mmmm, anche da noi c'è un posto che prepara gli gnocchi di melanzana, quand'è stagione. Bel posto"

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto la terza foto realizzata da Elena. Credo sia un airone. E' veramente bella, falle i complimenti! In quanto alla ricetta: gnocchi e melanzane li adoro entrambi, quindi il piatto sarà squisito! ;) Buona serata a tutte! Anzi tutti...mi pare di aver intravisto da qualche parte il nome di un maschietto! :) Avrà paura di tutte queste donzelle?? :D

    RispondiElimina
  5. Ohh, ma è ora di pranzo... che acquolina mi fai venire? e non sembrano neanche difficili da fare. Ci sono stata anch'io, esattamente in quel Casale, che per di più ha una splendida fattoria didattica. La Bubi, che all'epoca aveva neanche 18 mesi, l'ha apprezzata parecchio. Soprattutto i due simpaticissimi asinelli che ragliavano in continuazione e si facevano pure accarezzare.

    RispondiElimina
  6. buonissimi qst gnocchi..in settimana li provo. Baci

    RispondiElimina
  7. @ Forza Fà!!!!! Manca pochissimo..Un ultimo passo e ci siamo, poi comincia il bello!

    @ Francesca, Elena ringrazia per il complimento, anche a me quella foto piace particolarmente e sì..si trattava di un airone bianco.

    @ Ciao Giulia, prova pure a prepararli non sono affatto difficili.. Unica cosa attenzione alle patate, che siano quelle per gnocchi così impastarle è più facile e non richiedono troppa farina. Comunque la farina tienila a portata di mano perchè quando aggiungi le melanzane frullate rischia di appiccicare un po' se non si hanno le mani ben infarinate... E' vero gli asinelli sono fortissimi!! Elena li ha fotografati e loro si mettevano letteralmente in posa :)

    @ Adry come va, ho letto le tue avventure e hai tutta la mia incondizionata solidarietà :) Un abbraccio grande e fammi sapere come ti sono venuti gli gnocchi!

    RispondiElimina
  8. Cari lettori è stato un fine settimana ricco di tante cose, se ce la faccio stasera o domani posto qualcosa di nuovo, abbiate solo un pochina di pazienza :)

    RispondiElimina
  9. Finalmente arrivo anch'io:)
    Nostalgia anche qua. Oggi finalmente quaggiù è arrivata la pioggia, quella bella che ti va venire voglia di una zuppa.
    Ma la serata al Casale ha ancora tutto il suo fascino. L'airone, l'energia di Elena, Solema lontana al tavolo...non puoi capire quante volte si chiacchiera ancora di quella bella cena.

    RispondiElimina
  10. Mi fai venire l'acquolina!!!!Mi sa proprio che proverò questa ricetta.... io adoro le melanzane!!!

    RispondiElimina
  11. Le foto sono bellissime... e' arrivato l'autunno...
    E questo piatto mi incuriosisce molto... e' particolare e invitante visto che mi piacciono le melanzane...

    RispondiElimina
  12. Eccomi!!! hai ragione, non ho più aggiornato il blog ma a -11 ci sono taaante cose da fare ;) però prometto di fare almeno un altro aggiornamento prima del matri ^^
    A voi tutto ok? un bacio forte!^^

    RispondiElimina
  13. @ Rossella idem.. un ricordo bellissimo che speriamo di poter bissare presto!

    @ Mary, dai prova..poi anche tu mi racconti!

    @ Titti, Elena ti ringrazia per i complimenti alle sue foto è davvero contenta che io le abbia pubblicate :)

    @ Satoko, qui tutto bene si corre.. Ma che te lo dico a fare.. tu sarai in pieno trambusto pre cerimonia ;) Bacissimi anche a te!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...