mercoledì 4 aprile 2012

Cogliere i piccoli piaceri della vita...


Accolgo volentieri l'invito fattomi da Satoko a raccontarvi i miei piccoli dieci piaceri della vita... non sono in ordine di priorità, ma così...come mi vengono in mente... (e in realtà non sarebbero nemmeno solo dieci!)

1. Fare colazione al mattino fuori dalla stazione dei treni con mia figlia e poi andare a trovare mamma dopo aver lasciato bimba a scuola e... fare colazione di nuovo, parlando del più e del meno.

2. Perdersi nella lettura di un libro in ogni momento utile, anche sull'autobus (e rischiare di sbagliare fermata).

3. Passeggiare (quando posso) in riva al mare, ma dove c'è poca gente..vicino al faro... (ma anche raccogliere conchiglie e sassi e scoprire ancora una volta quante meravigliose forme e colori sa creare la natura).

4. Addormentarsi noi tre sul divano... (io, lui e bimba).

5. Guardare un vecchio film e poi sognare di farne parte e riviverlo con la fantasia.

6. Leggere un nuovo commento sul blog.

7. Cucinare (è il momento in cui sento ancora nonna vicina) e inventare nuove ricette, mescolando profumi e colori .

8. Prendermi cura delle piante di casa (l'altro momento in cui sento nonna vicina).

9. E non è meraviglioso prendersi cura degli animaletti di casa? No...non lui e bimba...intendo dei pesci e della tartaruga!

10. Scoprire il mondo insieme a bimba, condividere il mio tempo con lei, giocare e crescere assieme...

E voi? Quali sono i vostri piccoli piaceri della vita?

Giro la domanda ad altre cinque bloggers:

Angela del blog The Siren
Adry del blog Le tre gonne di VillaP
Dalia del blog Mamma che Casa
Francesca del blog Francesca Azzano
Valentina del blog Dreams on the road

Ma tornando ai miei piaceri della vita, un'altra delle cose che mi piace fare è scoprire il mondo dell'arte assieme ad Elena (e la passione dell'arte deriva da mia mamma, appunto insegnante di educazione artistica).
Una buona occasione in questo senso ce la offre periodicamente Giorgia del blog Priorità e Passioni con i suoi ...


Questa volta il tema era libero, ossia bisognava parlare di una tecnica pittorica o decorativa, o di un particolare materiale utilizzato per creazioni artistiche.
Assieme ad Elena ci siamo ispirate alla tecnica del divisionismo o puntinismo... La mia piccola pittrice ha colorato con questo sistema un disegno che le piaceva molto.


Le sfumature di sfondo sono fatte con alcuni miei vecchi ombretti e un vecchio pennello da fard, perchè riciclare creando è bello! Notate poi il cestino in rilievo... fatto con degli avanzi di bambù...
Elena ha poi messo in pratica una variante, ideata da mia mamma, ad un suo disegno libero (si tratta di colorare tutto con dei pallini con al centro un puntino... serve a testare la pazienza dell'artista!)


E ci siamo anche documentate in materia, scoprendo qualche notizia su...

George Seurat (1859 - 1891) si distinse dall'Impressionismo per la metodica ricerca di fondamenta scientifiche per la pittura. Basandosi sui trattati di Chevreul sulle armonie cromatiche, arrivò alla riduzione della tavolozza a quattro colori fondamentali (blu, rosso, giallo, verde) ed ai loro toni intermedi, che distribuiva sulla tela a piccoli punti senza mescolarli tra loro, salvo che con il bianco. sarebbe poi stata la retina dell'osservatore a compiere la sintesi ottica dell'immagine dipinta, fondendo tra loro i diversi colori. Tali principi trovarono espressione nella tela "Domenica alla Grande - Jatte" (1884-1886),


vero e proprio manifesto della tecnica divisionista o pointilliste.

Buona continuazione di settimana in preparazione alla Pasqua!!

Foto: Elena. L'ultima del quadro di Seurat è tratta da Wikipedia.

26 commenti:

  1. Buon giorno cara Cristina! Grazie per avermi proposto di giocare insieme a voi, lo faccio molto volentieri, spero oggi stesso :) Anche per me è un dolce piacere passare qualche minuto in tua compagnia :)
    P.s. I quadri sono bellissimi, brava la piccola Elena!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela, anche a me è sembrata un'iniziativa carina..poi ieri sera ero davvero molto stanca e stressata..ricordare i piccoli piaceri della vita ha avuto un'effetto terapeutico :)

      Elimina
  2. Che belli anche i tuoi piaceri..e l'arte non è un bellissimo piacere? ^^ Hai ragione, sceglierne solo 10 non è semplice ;)

    RispondiElimina
  3. Sì, l'arte è davvero un piacere in cui perdersi!

    RispondiElimina
  4. Cristina... e la musica?
    By the way, Elena ha mai suonato quella fisarmonichetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho detto che dieci piaceri erano troppo pochi!!! La musica è una costante della mie giornate.. Sì Elena l'ha suonata, come ogni tanto sfiora il mio pianoforte, ma il suo modo di esprimersi attraverso la musica è la danza, una passione che le viene da chissà dove, ma che è davvero una passione..

      Elimina
  5. Mia cara Cristina questo post mi è piaciuto molto. Mi piacciono i tuoi piccoli piacere della vita che sono, in parte, anche i miei. Le tue riflessioni delicate e semplici. Che dire della tua artista che mi segue sempre e ogni volta con bellissimi contributi. Sono contenta di leggere di mamme che trasmettono la loro passione per l'arte ai propri figli.
    La tecnica che mostrate ed interpretate è un una delle mie preferite quando dipingo con i bambini ed è anche un argomento che tratterò presto (naturalmente vi citerò). Fai i complimenti ad Elena Buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giorgia, Elena è stata davvero contenta di leggere il tuo commento. Io cerco di fare del mio meglio per offrire spunti alla mia bimba, alternativi a tv e videogiochi e per il momento l'impegno è premiato da tante piccole - grandi soddisfazioni :)

      Elimina
  6. Dieci piaceri saranno pochi, ma queste riflessioni spingono a concederseli e a goderseli di più!
    La piccola Elena è veramente brava, e lìidea di usare ombretti e pennelli vecchi la terrò presente per tenere occupato mio nipote ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata proprio un'idea di Elena, così gli sfondi riescono in un attimo ;)

      Elimina
  7. Ciao! Grazie per avermi NOMINATA! Spero di riuscire presto a realizzare la lista sul mio blog! :) Buona serata e ...buona cioccolata a tutte! :9

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnam...buona la cioccolata, con parsimonia però!

      Elimina
  8. mi piacciono questi post, e quanto siete state brave :) mi piace questa tecnica del puntino!

    RispondiElimina
  9. Uno dei tanti piaceri della giornata è anche leggere le mie amiche blogger.
    Che fortuna, hai avuto per mamma un'insegnare di materie artistiche! Dirà lo stesso mio figlio? :D
    Bene, vi faccio gli Auguri per una Serena Pasqua e Pasquetta :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasqua e Pasquetta sono trascorse davvero come desideravo, ossia in tranquillità accanto alle persone che amo!

      Elimina
  10. Cris grazie mille...accolgo l'invito e vado a scrivere il post!

    RispondiElimina
  11. E' bellissimo questo post e io ti ringrazio per avermi nominata. Spero di riuscire presto a scrivere anche i miei piccoli piaceri :)Scusa se commento solo ora, ma sn appena già ieri ma nn riuscivo a pubblicare il commento :)
    mi piace moltissimo il punto tre :D
    Buona Pasqua alla tua family e un bacio a Elena :)

    RispondiElimina
  12. appena in realtà era "passata" o.o

    RispondiElimina
  13. Allora sono "sparita" per circa tre giorni... Non ho acceso il pc di proposito, ma, confesso, mi siete mancati, cari lettori! Se riesco oggi faccio un bel giro-blogging anche se il lavoro sulla scrivania chiama..Comunque sono state giornate belle, rilassanti, passate in famiglia..proprio quello che desideravo, perchè ero molto stanca e ne avevo davvero bisogno. Ora in vista ci sono molti impegni, ma, dopo un pausa, tutto appare più leggero.

    RispondiElimina
  14. Benvenuto al mio 93 follower!!

    RispondiElimina
  15. Che bello sapere di te... condivido con te sopratutto n.2...
    Complimenti per Elena (come sempre)...

    RispondiElimina
  16. hai citato tutti piccoli piaceri che rendono speciali le nostre giornate. Siamo sulla stessa lunghezza d'onda: leggere un bel libro ovunque, guardare un film sul divano stretti stretti (per ora in due!), fare colazione con un'amica, passeggiare in riva al mare...Tutte cose che non hanno prezzo e faremmo bene a ricordarcene sempre, per apprezzarle ogni giorno e non solo quando rischiamo di perderle!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...