lunedì 17 ottobre 2011

Libri...

Per non pensare al mal di schiena che mi assilla da ieri, mentre me ne stavo nel mio lettuccio, mi è tornato in mente un post di Angela del blog The Siren che parlava di libri, ma soprattutto del piacere di condividere le proprie letture con gli amici...
Dopo il "primo periodo mammesco" in cui la lettura era un qualcosa di non contemplato, da un po' di tempo ho ripreso a leggere.
Come sempre spazio da un genere all'altro. Mi lascio trasportare dal momento sia nell'acquisto che nella scelta di cosa leggere prima.

Questi, dunque, sono stati i miei compagni d'estate...


La trama:
"Caterina d'Aragona è l'Infanta di Spagna, i suoi genitori sono i potenti Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia, sovrani e crociati. A tre anni viene promessa al principe Arturo, figlio ed erede di Enrico VII d'Inghilterra, ed educata per diventare principessa del Galles. Lei sa che il suo destino è quello di reggere quel lontano, umido e freddo Paese. La sua certezza tuttavia vacilla quando, giunta nella nuova terra, è accolta dal futuro suocero con un grave insulto. Arturo sembra poco più di un ragazzo, il cibo è strano e gli usi e costumi sono rozzi in confronto alle raffinatezze della Spagna. Piano piano, però, Caterina si adatta alla prima corte Tudor e la vita al fianco di Arturo si fa più sopportabile. Anzi, inaspettatamente, da questo matrimonio combinato sboccia un amore tenero e pieno di passione. Quando il principe muore, Caterina deve ridisegnare il proprio futuro: come può ora diventare regina e fondare una dinastia? Solo sposando il giovanissimo fratello di Arturo, il solare ma viziato Enrico. La famiglia reale inglese è contraria a queste nozze, tanto più che Enrico VII si è invaghito di lei. Caterina però è la degna figlia di Isabella e il suo spirito battagliero è indomito. Per quanto sola e osteggiata, farà di tutto per raggiungere il proprio scopo: anche se ciò significherà pronunciare la menzogna più grande di tutte e restarvi fedele a qualsiasi prezzo. "
Mi è piaciuto perchè:
perchè ho amato la protagonista fin dalle prime righe. Mi sono lasciata coinvolgere dalla sua passione, travolgere dalle sue emozioni contrastanti. E poi adoro il periodo Tudor...

La trama:
"Questa è la storia di Giorgio Ambrosoli, per cinque anni commissario liquidatore della Banca Privata di Michele Sindona, ucciso a Milano da un killer la notte tra l'11 e il 12 luglio 1979. La racconta a trent'anni di distanza il figlio Umberto, che ai tempi era bambino, sulla base di ricordi personali, familiari, di amici e collaboratori e attraverso le agende del padre, le carte processuali e alcuni filmati dell'archivio RAl. Sullo sfondo, la storia d'Italia in quel drammatico periodo. Nell'indagare gli snodi di un sistema politico-finanziario corrotto e letale, Ambrosoli agiva in una situazione di isolamento, difficoltà e rischio di cui era ben consapevole. Aveva scritto alla moglie: "Pagherò a caro prezzo l'incarico: lo sapevo prima di accettarlo e quindi non mi lamento affatto perché per me è stata un'occasione unica di fare qualcosa per il Paese [...] Qualunque cosa succeda, comunque, tu sai cosa devi fare e sono certo saprai fare benissimo". Il racconto illumina il carattere esemplare delle scelte di Giorgio Ambrosoli, la sua coerenza agli ideali di libertà e responsabilità e, insieme, sottolinea il valore positivo di una storia ancora straordinariamente attuale. Con la prefazione di Carlo Azeglio Ciampi. "

Mi è piaciuto perchè:

una sera molto tardi mi era capitato di vedere un documentario su questi fatti. Quando vidi il libro lo comprai per desiderio di sapere, di approfondire, di conoscere una parte di storia d'Italia che non andrebbe mai dimenticata.
L'amara conclusione che ho fatto alla fine è stata che, purtroppo, lo scenario non è cambiato più di tanto. I nomi sono diversi, ma l'intreccio tra politica, corruzione e malavita è un tema drammaticamente attuale... 


La trama:
"Preciuos Ramotswe, fondatrice dell'unica agenzia investigativa in Botswana, è alle prese con il caso del presunto avvelenamento del fratello di un importante uomo politico e con il mistero di un bambino abbandonato che ha l'odore di un cucciolo di leone piuttosto che di un umano. A complicare il tutto intervengono i problemi finanziari e il suo fidanzato, il meccanico J.L.B. Matekoni, che è molto più complicato di quanto appare. Per fortuna, l'investigatrice ha una valida aiutante: la signorina Makutsi, gran cervello dietro un grosso paio di occhiali e una chioma indomabile. Proprio lei, che nessuno ha mai considerato avvenente, deve indagare su alcune ragazze e scovarne una adatta al titolo di Miss Bellezza e Integrità."
Mi è piaciuto perchè:

Dopo aver letto il primo romanzo della serie mi sono affezionata a questa Miss Marple in salsa africana. Non potete non amarla. Vi fa tuffare letteralmente nella torrida Africa Nera e vi ritrovate a confrontarvi con un diverso modo di vedere le cose e i fatti della vita, sorseggiando una buona tazza di tè rosso...


La trama:
"Connie, critico gastronomico di New York, si trova su un aereo diretto a Venezia, la città dei suoi sogni, per trascorrere la seconda luna di miele dopo dieci anni di matrimonio con il suo Tom. Peccato che Tom non sia seduto accanto a lei. Decisa a non cedere alla disperazione, ordina una coppa di champagne e si ripropone di godersi la vacanza nonostante tutto. La aiuterà a farlo Marco, giovane e affascinante gondoliere, che le fa conoscere i segreti della città più romantica del mondo. Gironzolando nei mercati traboccanti di primizie e di spezie, consumando succulenti spuntini nelle osterie e piccanti incontri con Marco, Connie vive quella inaspettata e travolgente passione come un regalo che la vita le ha fatto dopo che il marito l'ha abbandonata. O almeno così lei crede. Perché, al ritorno a New York, una sconcertante sorpresa non tarda a svegliarla dal suo bel sogno (o dal suo incubo?), costringendola a rivedere tutto quanto le è capitato da una prospettiva ben diversa."

Mi è piaciuto perchè:

Ho acquistato questo libro per il "titolo speziato". E' una storia gradevole, dolce - amara, a tratti esilarante. L'ho letto quasi tutto durante il viaggio in treno di andata e ritorno da Milano. E' una lettura che ti tiene compagnia. E poi mi diverte leggere di come gli Americani vedono l'Italia (in questo caso Venezia)...


La trama:
"Jane Eyre, straordinaria protagonista del romanzo omonimo di Charlotte Brontë, era arrivata a Thornfield Hall come governante, prima di sposarne il padrone, Edward Rochester. La loro unione era cominciata nel peggior dei modi: la moglie di Edward, creduta morta e invece impazzita e prigioniera della vecchia magione da anni, aveva tentato di uccidere entrambi, per poi morire in un incendio da lei stessa provocato. Ormai Jane e Edward sono sposati da diverso tempo, ed è da qui che parte il romanzo di Elizabeth Newark, vero e proprio seguito di Jane Eyre. Janet, la figlia adolescente di Jane e Rochester, sta per fare il suo ingresso in società, ma, vista la partenza dei genitori per la Giamaica, viene temporaneamente affidata alle cure del severo colonnello Dent. Ben presto la sua vita viene sconvolta da una serie di misteriosi avvenimenti sia a Highcrest, la tenuta del colonnello, sia a Thornfield Hall. Che ruolo hanno i due personaggi maschili antagonisti, il timido e cinico Roderick Landless e l'affascinante e intraprendente Sir Hugo Calendar? E Janet può fidarsi di loro? Di sicuro saprà essere forte e coraggiosa. In fondo è figlia di sua madre..."
Mi è piaciuto perchè:

La brughiera inglese è un luogo straordinariamente romantico e io sono una gran romantica...

E voi? Quali sono le vostre letture preferite? Cosa mi consigliereste?
Aspetto i vostri commenti e i vostri suggerimenti...

E, prima di andare nuovamente a stendermi, vi segnalo che a Villa Manin a Codroipo (UD) è in corso la mostra sull'Espressionismo tedesco


Davvero da non perdere! C'è tempo fino al 4 marzo 2012 e trovate tutte le informazioni qui:
Buona settimana a tutti!!

Foto: le immagini sono prese dalla rete.

12 commenti:

  1. Ciao Cristina, che bella sorpresa! Grazie, come sempre, per la tua generosa citazione :) E grazie per le dritte sulle tue ultime letture. Sai che io, ad ogni viaggio in Italia, faccio le scorte! Per adesso, nel poco tempo libero, mi sto deliziando con La mia Africa, di Karen Blixen. L'hai letto? Un libro magico...

    RispondiElimina
  2. Buongiorno a tutti.. Vi comunico che oggi va un po' meglio..Meno male :)

    @ Sì, Angela, ho letto La mia Africa..ma un sacco di tempo fa, ossia quando ero all'università..mmm...quanto tempo fa...Comunque è davvero un libro magico.

    RispondiElimina
  3. Avete visto la piccola novità su FB? La cucina di Nonna Pina è aperta ai vostri commenti... Vi aspetto!!!
    https://www.facebook.com/#!/pages/Nella-cucina-di-Nonna-Pina/303896716294589

    RispondiElimina
  4. Ciao carissima!Veramente interessante e utile il tuo post... lo prenderò come spunto per le mie prossime letture!! Adoro leggere anche se con i bambini ho veramente poco tempo per farlo...

    RispondiElimina
  5. Ciao Mary, grazie :) Ti capisco con i piccoli non è facile trovare il tempo per leggere, ma poi crescono e il tempo riappare...

    E a proposito di piccoli, è uscito il mio nuovo pezzo su Udine20 e, come sempre, mi farebbe piacere leggere le vostre opinioni. Lo trovate qui: http://www.udine20.it/mamma-2-0-emergenza-educativa/
    oppure cliccando sull'immagine della rubrica qui in alto a destra. A Presto...

    RispondiElimina
  6. ciao Cris carissima,
    non mi sono fatta viva per un po', scusa, giorni incasinati, solite difficoltà sul lavoro, insomma niente di nuovo. però ho letto tutto il post sui libri e devo dirti grazieeeeeee, fantastico, consigli utilissimi. un abbraccio
    MarinaM

    RispondiElimina
  7. Ciao Marina che piacere leggerti! Non preoccuparti, ti capisco, anch'io in questo periodo ne ho sempre una :) Spero che la promozione del libro continui a darti soddisfazioni e spero sempre si riesca a presentarlo qui dalle mie parti.. Un abbraccio e l'augurio di una buonissima giornata :)

    RispondiElimina
  8. Io sto leggendo "io ti aspetto" di castellitto che parla di due bambine dopo il disastro di chernobyl. Lo consiglio! Un bacione

    RispondiElimina
  9. Ciao Cristina...io sono Ila, piacere! Bello questo blog un po' diverso dai soliti..in cui si parla di tante cose...magari ogni tanto vengo a trovarti ok? ciao a presto e continua così!

    RispondiElimina
  10. @ Alice grazie della segnalazione :)

    @ Benvenuta Ila, appena ho un secondo passo da te per un saluto!

    Forza cari lettori, fate come Alice e raccontatemi cosa state leggendo di bello...

    RispondiElimina
  11. Non sono sparita... sono solo raffreddata..uffa questo inizio di stagione fredda non è davvero favorevole, speriamo vada meglio in seguito :) Comunque più tardi scrivo qualcosa di nuovo, promesso!
    Intanto dò il benvenuto al mio trentanovesimo follower, Stefano...Chissà chi sarà il/la qauarntesimo/a ??
    A dopo e buona giornata a tutti!!

    RispondiElimina
  12. Ma che bei libri! Grazie dell'entusiasmo con cui hai accolto l'idea del gruppo... avevo bisogno di un incoraggiamento!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...