domenica 5 dicembre 2010

Un dolce risveglio…

Nonna diceva che una buona colazione è un ottimo inizio di giornata e io non posso che condividere questo principio, se non fosse che alla mattina c’è poco tempo per viziare il palato.
Oggi però è domenica e ci possiamo concedere un po’di dolcezza per noi stessi oppure assieme alla o alle persone che amiamo, eccovi un suggerimento in tal senso:
French Toast
Ingredienti per due persone:
4 fette di pancarrè (io ho usato il pan brioche del Mulino Bianco)
una vaschetta di lamponi (125 g)
50 g di zucchero
latte
burro
un uovo
scorza di limone e cannella in polvere
zucchero al velo vanigliato

Lavate i lamponi velocemente versandoli in un colino e passandoli sotto un getto non troppo forte di acqua fredda (i lamponi sono delicatissimi). Poi metteteli in un pentolino assieme allo zucchero e fateli cuocere coperti e a fiamma bassissima più o meno il tempo di preparazione dei toast (circa 10 minuti).


Sbattete l’uovo con circa due/tre cucchiai di latte, una spruzzata di cannella in polvere e un po’di scorza grattugiata di limone (il limone dovrebbe essere di quelli non trattati e ricordate di grattugiare solo la parte gialla della buccia, perché la bianca è amara), tuffate nella preparazione le fette di pancarrè e, dopo averle sgocciolate, passatele nella padella dove avete fatto spumeggiare una grossa noce di burro. Giratele un paio di volte finchè non prendono colore e ripetete l’operazione fino ad esaurimento fette.


Componete il piatto adagiandovi le fette, spargendovi sopra la composta di lamponi calda e spolverizzando il tutto con lo zucchero al velo.


Servite immediatamente e buona dolce domenica a tutti!

Foto: Cristina

15 commenti:

  1. Ciao Cristina,
    che meraviglia, mi fai venire una mostruosa voglia di dolce...

    RispondiElimina
  2. L'idea era proprio quella, Marina! Oggi poi splende il sole e quindi mi sentivo particolarmente ispirata :)

    RispondiElimina
  3. Ho appena bevuto una cioccolata fondente con un'amica, quindi non posso strafogarmi col french toast, però.....
    Sono andata a fare una passeggiata tra le bancarelle di Natale spilimberghesi (sempre le stesse), e devo dire che la neve con le luminarie di Natale faceva un bell'effetto!!!

    RispondiElimina
  4. Spetacolari!!Da fare assolutamente la prossima domenica!
    Io ammetto di essere molto mattiniera...parecchio!
    Le mie coinquiline non vedono l'ora che arrivi la domenica mattia perchè si alzano sempre con un buon profumino... :D

    RispondiElimina
  5. Ciao ragazze..oddio..questa pioggia mi fa venire una depressione, ho la sindrome della palude perpetua!!!
    Fà da te nevica?
    Credo abbiano inaugurato il mercatino di Natale anche a Udine, se smette vado a fare un giro e posto il tour.Ma solo se smette, ve lo immaginate un mercatino di Natale grigio? Ora ok che quest'anno mi sembra un colore moda, ma no..il mercatino non può essere grigio! :)

    RispondiElimina
  6. Cara Saparunda, le tue coinquiline sono davvero mooolto fortunate :) Lo sai che mi ricordi il mio periodo universitario? Indovina un po' chi viziava il palato delle sue coinquiline.. e poi a me cucinare distende i nervi e mette di buon umore.

    RispondiElimina
  7. Domenica nevicava. Oggi piove. Decisamente il mercatino grigio non va neppure a me!

    RispondiElimina
  8. :P Questi french toast mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca... ti ricordi dove abito vero?!?! :) Ti aspetto domenica: colazione a domicilio!!! A me più che cucinare è MANGIARE che mi fa distendere i nervi! :D Ciaooooooooo

    RispondiElimina
  9. La pioggia imperversa, il grigiore aumenta..pof..ieri mi sono dedicata agli addobbi natalizi, quindi il prossimo post sarà ad essi dedicato :) Francesca sto sempre più pensando ad una "blog - cena" nei prossimi mesi, contenta? :9 Fà come va la preparazione dell'esame? Un abbraccio a tutte le lettrici e lettori e a più tardi con il nuovo post..Ah..se avete qualche richiesta su un argomento in particolare scrivetela, mi raccomando!

    RispondiElimina
  10. Ciao Crissss, certo che il risultato finale di questo "french toast" è strepitoso! Cavolo...peccato che non abito vicino alla tua amica Francesca...anche a me piace un sacco mangiare...;-) Ma ceeeeeeerto...distende i nervi!!!
    Magari...se passo da quelle parti, fatemi un fischio che in un battibaleno sono lì;-)))))
    Ciao belle!!!
    Psst: Cris...non dire niente...ma io ADORO cucinare. Mi ha insegnato tutto mia nonna...;-)))
    Kissssss!

    RispondiElimina
  11. ...Bello il futuro post sugli addobbi natalizi!! Ci sono un sacco di cose che si potrebbero fare spendendo zero euro...;-)))
    Ok! Per richieste ed altro...ti facciamo sapere;-)))
    Besos!

    RispondiElimina
  12. Devo dire che anche a me piace mangiare, nel senso di mangiar bene, privilegiando molto la qualità del cibo sia a livello di materia prima che di prodotto finito, almeno per quanto possibile. La regola aurea di nonna al riguardo derivava dalla bisnonna: "è bene alzarsi da tavola sempre con un po' di fame". Non è necessario fare la fame per vivere bene, ma cercare il più possibile un equilibrio e soprattutto la varietà, in modo da portare il maggior numero di sostanze nutritive all'organismo.- Ho scritto bene? Queste sono le frasi che ripeto ad Elena che ha un rapporto un tantino conflittuale con il cibo, specie con la verdura e la carne.Eppure da piccolina mangiava tutto..mah..Io però non mollo e in questo credo aiuti molto come si presenta un piatto..anche l'occhio vuole la sua parte e spesso può fare la differenza :) Vivi grazie di essere passata!

    RispondiElimina
  13. Il post è in arrivo, lo pubblico nel pomeriggio perchè le foto le ho sull'altro computer :)

    RispondiElimina
  14. Brava! Dici bene a Elena! Ma coi bimbi va così! Aspetto il post!Ciao!

    RispondiElimina
  15. Ciao Fà! Sto per postare il nuovo post..Ti aspetto!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...