mercoledì 7 agosto 2013

Viaggio a Ginevra #3: a zonzo per la ville

Terzo giorno del nostro tour ginevrino e terzo reportage della Bimba fotografa.
Questa volta vi portiamo in giro per la città, cari lettori, una passeggiata in due tempi che ci ha consumato i piedini, ma riempito la testa e il cuore di imperdibili ricordi di viaggio.
Al mattino siamo state a zonzo nella municipalità di Carouge, definita il Greenwich Village di Ginevra.
Un luogo colorato e pieno di negozietti carini e particolari.

Peccato fosse lunedì e quindi erano quasi tutti chiusi :(
Comunque è stata una bella passeggiata ugualmente..


E siccome faceva parecchio caldo ad un certo punto abbiamo cercato un po' di fresco!




Poi di nuovo a casa di zia per una piccola pausa..ehm..pausa?
Come si può pensare di non fare ancora un giro al parco giochi? Così carino, così ben tenuto.. Pensate che si tratta dell'area giochi di una scuola, perchè quando le scuole sono chiuse i loro parchi giochi restano a disposizione dei bambini, non pensate sia proprio una bella cosa?


E questo è solo un angolino!
Ma torniamo a spasso per la città.
Il pomeriggio lo abbiamo dedicato alla città vecchia.



Guardate un po' cosa si scopre grazie ad uno zoom.. qualcuno scrive al computer "sotto scorta"..magari una blogger ;)


E poi ci inerpichiamo ancora un po'..


Fino all'imponente Cattedrale di Saint Pierre..




Imponente fuori e anche all'interno nella sua semplicità calvinista..







La sedia di Calvino ha scatenato una ridda di domande.. chi era costui?


Poi te lo mostro ha detto zia..
Acquistata qualche cartolina per la collezione e fatta ancora qualche foto, via di nuovo per le strade cittadine..





Una meritata pausa da Starbucks..


Dopo la quale abbiamo concluso che a Ginevra non ci sono mosche, le zanzare latitano, i piccioni sono altrove, ma i passeri.. I passeri sono di una socialità smodata..


Tu gli tendi la mano e loro si sentono..ehm.. della compagnia :)


Alla fine, come promesso abbiamo salutato anche Calvino all'imponente Muro dei Riformatori.


Ancora quattro passi nel parco vicino casa dove c'era chi leggeva, chi giocava a scacchi, chi faceva joga o un corso di ballo o semplicemente si godeva il fresco dopo una giornata davvero molto calda.
Il giorno seguente siamo partite, non prima di aver fatto acquisti in uno dei negozi di colori Caran d'Ache e aver salutato i passeri di Starbucks :)


E' stata proprio una bella avventura e speriamo di avervi resi partecipi almeno un pochino.
Ora aspettiamo i vostri commenti, con un grazie speciale a zia Anna che ci ha fatto da guida con tanta pazienza!
E speriamo di tornare presto per riuscire a vedere tante altre cose belle di questa città.

Alcuni link..
Il sito ufficiale della Caran d'Ache: http://www.carandache.com/m/index.lbl

Foto: Elena

4 commenti:

  1. Sempre belle foto!fortissima quella del 'poliziotto alla finestra! A Ginevra ci son stata qualche bell'anno fa...mi ha fatto piacere rivederla attraverso i vostri scatti!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Sì è proprio bella, ci è piaciuta un sacco!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...