mercoledì 26 settembre 2012

Dal diario di Lei: Lei non riesce proprio a star zitta.

Lei non può star zitta.
No proprio no.
Lei normalmente sta dentro ad una tipa calma, pacata, paziente, una che si sforza di non dare giudizi affrettati.
Ma ogni tanto Lei esce, decide di espimersi perchè qualcosa la turba, la sconvolge, le fa letteralmente arrotolare la coscienza.
Ieri Lei ha visto una bimba di 7 anni in perizoma e la cosa non le va proprio giù.
Non c'è la fa a bere lo sturalavandini del tipo "èunamodachecivuoifare" o il calmante del "menomalechemiafigliano" o l'anestetico del "sonoitempimoderni".
E no!
Perchè ci deve essere un limite.
Un miserrimo confine che giustifichi l'esistenza di due aggettivi contrapposti come: decente e indecente.
Dopo le scarpe con i tacchi, i reggiseni imbottiti, per creare ad arte quello che ancora non c'è, i trucchi e belletti di ogni genere che infestano ogni angolo dei più svariati negozi dal giornalaio, al super, alla libreria..sì nemmeno quella è immune...
Pure questo Lei si è trovata davanti!
E poco importa che mezzo mondo faccia riferimento a quella povera piccolina di Suri Cruise per carpire tendenze da grande in una bimba ancora troppo piccola e indifesa, al punto che, sappiatelo, esiste un blog dove utilizzando il suo nome l'autrice si diverte a prendere in giro le figlie e i figli di altre dive e il loro modo di vestire o di vivere..
Ma dove sta la protezione, la tutela dell'infanzia se gli adulti gongolano per cose di questo tipo e producono oggetti di questo tipo???
Ebbene Lei non ci sta.
E non importa se l'opinione di Lei è solo un sussurro nel tumulto del conformismo e del consumismo.
Lei questo pensiero lo voleva mettere nero su bianco e spararlo in questa cosa che si chiama rete, che imbriglia tanto, imprigiona molto e a volte... stritola...anche..
Dicono che ciò che scrivi su internet rimarrà in memoria da qui a più infinito.
Ebbene Lei è contenta di scrivere quello che sta scrivendo, affinchè il suo sdegno per questa cosa resti segnato da qui a più infinito.
Lasciate alle bambine la loro infanzia!
E' il grido di Lei che è figlia, sorella, mamma e soprattutto donna.


E scusate l'alzata di tono.

Foto: l'immagine è tratta dalla rete.

22 commenti:

  1. no scusa ma dove l'hai vista?!?! ad ogni modo condivido parola per parola.

    RispondiElimina
  2. Non credevo arrivassero a tanto!
    Ma ha una madre questa bimba?!

    RispondiElimina
  3. Non ci voglio credere... Cara Cris, queste sono le cose che mi fanno passare la voglia di interagire con il mondo. Non posso credere che una madre abbia fatto questo alla propria figlia. Che una casa produttrice di indumenti per l'infanzia abbiapotuto concepire questa idea e poi realizzarla davvero.
    Sono d'accordo con te. Alziamo la voce, questa volta.

    RispondiElimina
  4. Pazzesco... Non ci sono parole. La madre forse avrebbe bisogno di un qualche aiuto psicologico? O è davvero un riflesso dei tempi moderni? Certo è che, in un periodo storico in cui la voce delle donne si fa tanto sentire per reclamare parità di diritti ecc.. le stesse donne cascano su queste cose e si rendono loro stesse 'oggetti', senza dignità alcuna... Ma passi, finchè una ha zero dignità e lo fa su sè stessa, ma se mette di mezzo bimbe innocenti..beh, allora proprio non mi va giù. Comunque già anni fa c'erano cose del genere, ai tempi delle medie (quindi una decina d'anni fa) mia sorella si sentiva in imbarazzo perchè negli spogliatoi aveva visto alcune compagne che giravano in tanga... l'età a quanto pare si è ulteriormente abbassata:-/

    RispondiElimina
  5. Ho letto il tuo sfogo immediato sulla bacheca di facebook, avevo già presente di cosa parli...
    Ad ogni modo, non è possibile vedere una scena del genere.
    Nemmeno io so come commentare, non c'è tanto da dire eh...
    Chi produce indumenti del genere e chi permette alle proprie figlie di indossarsi andrebbe ascoltato per capire da cosa possa partire l'idea di attuare scelte come quelle.
    non è come far indossare il resggiseno al mare alla piccolina che il seno non sa nemmeno cosa sia...
    E' un vezzo inutile, ma non inneggia ad alcuna volgarità.
    Il perizoma è totalmente inutile e scomodo (l'ho indossato per anni, fino a che non mi sono beccata un'irritazione fastidiosissima per cui non posso più indossare qualcosa di così "stringente" soprattutto in momenti in cui fatico e sudo troppo, dunque sul lavoro. Al massimo lo porto in casa o quando faccio uscite in relax o - scusate la franchezza- quando l'indumento incriminato è destinato ad essere tolto nel giro di poche ore) ma soprattutto rimanda ad un'idea volgare che le bambine non sanno nemmeno di cosa si tratti.
    Non richiama sesso, ma è uno strumento di seduzione che non ha niente a che fare con una bimba.
    E che le mamme non dicano "Ma è più comodo, lo preferisce la bambina" perché vado via e sbatto la porta.
    Tsè!

    RispondiElimina
  6. Condivido tutto ciò che hai scritto.
    E, da buona siciliana, non mi scandalizzo neppure per l'alzata di tono.
    :)
    ALZIAMO LA VOCE!
    (a proposito, sai che faccio? Prendo il tuo post e lo linko su facebook, per dargli maggiore visibilità)

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ben detto, condivido! Anche tu sei stata contaminata dalla voglia di DIRE NO!

    RispondiElimina
  9. Ciao Cri! Come stai? ...domanda un po' inutile visto il tono del post ;)Anche io sarei sconvolta dalla cosa.
    Sono di passaggio in velocità. Vado un attimo fuori tema per ringraziarti del premio che mi hai dato nel post precedente. Grazie :)

    RispondiElimina
  10. Ciao Cri,
    indignarsi è un sintomo di attenzione e intelligenza critica.
    IO come te voglio alzare la voce, come faccio con le mie due piccole che qualche volta si lasciano abbagliare dalla "moda" e vorrebbero approdare a traguardi, che per fortuna nei limiti della decenza, non appartengono alla loro età.
    Penso che in molti casi il problema maggiore di alcuni bambini siano i loro genitori.
    Baci, Cri

    RispondiElimina
  11. quoto ogni parola e condivido!

    RispondiElimina
  12. Rispondo a tutte coralmente con un GRAZIE!! Ogni vostro commento mi ha fatto sentire meno sola nel complesso e difficile mestiere di mamma. Perchè è anche di questo che si tratta.. Anche da questo nasce la mia indignazione.. Perchè si cerca ogni giorno di insegnare qualcosa e poi.. e poi si rischia di compromettere tutto.. e per cosa? Per un vezzo? Per la moda? Per sciocca leggerezza. Grazie, grazie di cuore per avermi letta e per aver unito le vostre voci alla mia.. a quella di Lei intendo :)

    RispondiElimina
  13. Quanto condivido quello che hai scritto.... come te avrei alzato la voce pure io.....e urlerei contro tutte quelle mamme che fanno crescere i loro figli troppo in fretta.....
    ridiamo loro la giusta visione delle cose.... sgridiamoli, diciamoloro di no, coccoliamoli, amiamoli ma soprattutto lasciamoli godere della loro età...

    RispondiElimina
  14. Ciao Cristina,ho vissuto per 25 anni a Udine,poi mi sono trasferita a PN,ma ogni settimana ritorno in provincia di Udine,vicino al confine con la SLO,paese d'origine di marito.Da ora ti seguirò,complimenti per il blog!
    Se vuoi visitare il mio mi farebbe piacere.
    http://bardo-lusevera-news.blogspot.it/

    Mandi frute!!!OLGA

    RispondiElimina
  15. Benvenute nuove followers e grazie per i vostri commenti!!
    Stella dell'est appena posso passo volentieri a ricambiare la visita :)
    Buon inizio settimana, cari lettori, a breve posto qualcosa di nuovo..Promesso!

    RispondiElimina
  16. Sono perfettamente d'accordo con te... mi dispiace per i piccoli degli celebrity...
    Ti auguro buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Titti, buona fine giornata a te :)

      Elimina
  17. Ciao stella!sn a Ud nel tardo pome ma su qs cell non ho il tuo num!se hai tempo e voglia lasciami il tuo num sulla mia mail lyndae82@yahoo.it che t richiamo (ho un appuntam ma vedo mail quando finidco x le 5.30) ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ti ho appena scritto una mail :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...