mercoledì 28 settembre 2011

Il periodo blu...

Forse pensando alla collana di lapislazzuli di nonna che mi è capitata fra le mani giorni fa...
Forse perchè, nonostante ci sia il clima di luglio, siamo quasi ad ottobre e siamo in autunno..
Insomma ho deciso per questo periodo blu del blog... Cosa ne pensate?
Aspetto i vostri commenti al riguardo, considerato che ho ancora tante migliorie in testa da apportare :)

Per quanto riguarda le ultime novità, una è qui di fianco e ve ne avevo già parlato, ossia l'uscita del simpatico libro di Davide Nonino .

Poi vorrei condividere con voi la piccola - grande gioia di aver vinto il il Giveaway del Calendimetro promosso da Mammadesign del blog http://mammachecasa.blogspot.com/.
L'ho vinto assieme a Serena del blog Ideamamma e così ho scoperto un altro bellissimo blog... Fateci una visitina, se la merita proprio! :)

Un'altra segnalazione che mi è giunta via mail è questa iniziativa che trovo fantastica (come l'avrei desiderata quando avevo la bimba piccola):


Dal 26 ottobre al 23 novembre 2011 presso il cinema Visionario di Udine le mamme (ma anche papà, nonni, zii etc..) potranno recarsi al cinema al mattino con i loro neonati, a partire dalle ore 10 per vedere film in prima visione in condizioni appositamente dedicate a garantire il confort di tutti.
Si legge, infatti, nel comunicato stilato per pubblicizzare l'iniziativa:

"Durante le proiezioni i bambini non verranno disturbati né svegliati dal dolby surround perché il volume sarà più basso del solito; i genitori potranno portare in sala latte e biscotti, a disposizione  fasciatoio per il cambio e chi vorrà allattare lo potrà fare in assoluta tranquillità. Si potranno “parcheggiare” ovetti, passeggini e carrozzine e sedersi comodamente nelle ampie poltrone del cinema per godersi il film in compagnia del bambino e di altri genitori. Un fasciatoio sarà a disposizione per il cambio.
Dopo le proiezioni, il Visionario mette a disposizione i suoi spazi per rilassarsi e chiacchierare, ma soprattutto per partecipare agli incontri tematici  con psicologhe, pedagogiste ed esperti che affronteranno i temi “caldi” della primissima infanzia e della maternità, spaziando dai cambiamenti d’umore postparto ai benefici del movimento fisico,  alle prime regole educative contro i capricci."

Per saperne di più, trovate tutte le info qui: http://www.cinemamme.net/
Dalle iniziative per le famiglie a quelle per la casa:


Il luogo ideale per trovare tante nuove idee per migliorare la propria casa. Idee funzionali, idee curiose, idee di design, idee ecologiche, idee low cost e high tech... Insomma se riuscite a farci un salto, resta aperta fino al 3 ottobre.
Prima di salutarvi, lasciandovi con gli scatti di Elena al volto dell' Angelo del Castello di Udine (ora in fase di restauro e doratura) che è stato esposto al pubblico durante lo scorso fine settimana nel battistero del Duomo (per la prima volta è stato possibile ammirarlo da vicino), faccio il mio in bocca al lupo a:
Fà che si sta per laureare e
Satoko del blog Chicche e Coccole che si sta per sposare
In bocca al lupissimo care affezionate lettrici!!!!
Ed ora l'Arcangelo Gabriele, specie per chi non è riuscito a vederlo:

 


Foto: le immagini sono prese dalla rete; le ultime tre sono opera di Elena.

mercoledì 21 settembre 2011

Ricetta con un pizzico di nostalgia...

Vi confesso che stamattina, una splendida mattina di sole settembrina ho sentito un senso di nostalgia per la stagione estiva che se ne è ormai andata, anche se il meteo è ancora più che bello e le previsioni dicono continuerà così ancora un po'.
In omaggio alla stagione che si è conclusa, grazie ad un ingrediente come la melanzana tipicamente estivo, ma anche in previsione dei sapori autunnali ecco la ricetta degli gnocchi di melanzana che ho sperimentato sabato...
L'idea l'avevo da un po', da quando li mangiai in una deliziosa serata d'agosto tra le colline di Fagagna e, più precisamente, presso l'agriturismo Casale Cjanor assieme alle bloggers Rossella e Solema e ad altri amici. Naturalmente c'era anche Elena con la sua macchina fotografica ed è per renderle merito che, dopo la ricetta, vi regalo alcuni scatti che spero piacciano a voi, cari lettori, tanto quanto sono piaciuti a me :)

Gnocchi di patate e melanzane

Ingredienti

1 grossa melanzana di circa 300 g
1 Kg di patate
300 g di farina 00
3/4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 spicchio di aglio
1 etto di speck di Sauris in una sola fetta
ricotta affumicata
olio, noce moscata, sale e pepe

Private del picciolo la melanzana, tagliatela grossolanamente a cubetti, che cospargerete di sale e lascerete riposare per circa mezz'ora, affinchè perdano l'acqua di vegetazione.
Nel frattempo cuocete in abbondante acqua le patate con la buccia (salate solo a fine cottura perchè altrimenti il sale spacca la buccia).
Saltate in padella a fuoco vivo i cubi di melanzana (dopo averli sciacquati e asciugati) con due cucchiai di olio extravergine e lo spicchio d'aglio.


Scolate le patate, spellatele (operazione affascinante mentre sono bollenti), schiacciatele e lasciatele raffreddare.


Frullate le melanzane (senza l'aglio) e unitele al composto di patate.
Aggiungete la farina, l'uovo, il parmigiano, la noce moscata grattugiata e impastate.


Formate dei cilindri e tagliate gli gnocchi che farete cuocere in acqua bollente salata per alcuni minuti (sono cotti quando vengono a galla).
Tagliate a listarelle sottili lo speck, fatelo saltare in padella con il burro e utilizzate questo condimento per i vostri gnocchi. Completate con una grattata di ricotta affumicate e una macinata di pepe.


Servite ben caldi, accompagnandoli con un buon bicchiere di Friulano (la nuova denominazione del Tocai) fresco.
Ed ecco le foto...








Non è forse un posto incantevole?


Foto: io per gli gnocchi, Elena per il resto.

mercoledì 14 settembre 2011

Tante cose da dire...

Eccomi qua, ho in mente tante cose da dirvi, cari lettori, e poi vorrei leggere di più i vostri blog e commentare anche.. In realtà spesso vi leggo anche senza commentare perchè una sbirciata è una cosa veloce, mentre scrivere. Stasera mi cimenterò in un piccolo riassunto di tutti quei penseri che si riassumono in "questo lo devo annotare sul blog"...

Parlando di contest e giveaway vi segnalo quello dolcissimo della nostra MammaDesign, lo trovate qui: http://mammachecasa.blogspot.com/2011/09/un-giveaway-per-festeggiare-i-100.html#more  e avete tempo fino al 24 settembre per partecipare. Trovo il Calendimetro un regalo davvero originale e se volete saperne di più potete scoprire la pagina della sua creatrice qui: http://www.calendimetro.it/



Altro giveaway, che scade il 17 settembre,  è quello di Valentina del blog: http://strawberrymelrose.blogspot.com/ ; trovate le indicazioni per partecipare qui http://strawberrymelrose.blogspot.com/2011/08/give-away-of-course.html e potrete anche ammirare le bellissime foto di cui è autrice Valentina.

E' prorogato fino al 10 ottobre (meno male!!!) il contest gastronomico organizzato da Rossella Trovate le istruzioni qui: http://machetiseimangiato.com/2011/06/blecs-are-on-the-table/  
Io intanto ho acquistato le farine :)


Tra l'altro, quest'estate ho avuto modo di conoscere personalmente sia MammaDesign che Rossella che Solema del blog La cucina di Nonna Sole. Sono stati incontri meravigliosi, che porto nel cuore e che mi hanno fatto apprezzare ancora di più l'idea di creare e mantenere questo blog, questo spazio ricco non solo di tante notizie, ricette, foto etc... ma soprattutto di persone.

Faccio ancora i miei complimenti a Marina che dall'8 settembre è presente in tutte le librerie con il suo libro.


So che qualcuna di voi lo ha già acquistato, poi ci dirà le sue impressioni, vero?
Marina è anche autrice del sito: http://www.altezzareale.com/

Un altro libro sta per uscire a fine settembre. L'autore è un blogger friulano, Davide Nonino e il libro promette di essere delizioso. Si intitola: "Cenerontola, principessa all'arrembaggio" storia della prima principessa con le curve del mondo delle fiabe: Cenerontola.
Ne trovate un simpatico video-assaggio qui: http://www.cenerontola.it/

Infine vi ricordo che da domani a Udine inizia Friuli Doc

un po' festa, un po' sagra, un po' cultura un mix di eventi conditi da prelibatezze gastronomiche e da tanta allegria. L'evento ha tanti sostenitori e altrettanti detrattori, io sono tra coloro che si divertono a girare per gli stand, a mangiare qualcosa di tipicamente friulano e a bere (con moderazione) qualche assaggio dei nostri vini.

Ma sto anche partecipando alla serie di convegni organizzati per l'occasione a Palazzo Kechler in Piazza XX Settembre dalla Confartigianato Udine e vi consiglio di visitare la mostra


allestita nelle stesse sale e che esalta l'artigianato artistico del nostro territorio.

Parlando di mostre, è stata prorogata al 9 ottobre la mostra sui Dinosauri della Patagonia nella chiesa sconsacrata di S. Francesco. Elena l'ha trovata interessantissima e... anch'io :)


Per Friuli Doc che si svolgerà dal 15 al 18 settembre potete leggere qualche notizia in più qui: http://www.comune.udine.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/cittavicina/archivio-eventi/2011/friulidoc/index.html
Per le iniziative di Confartigianato qui:
Per la mostra sui dinosauri qui:

Ecco, ora mi sento meglio...avevo proprio tante cose in sospeso da dirvi!

Le foto sono prese dalla rete, tranne l'ultima che è opera mia.

domenica 11 settembre 2011

Two days in Milan. Part II

Ebbene finito lo stacco pubblicitario, che vi ha tenuti con il fiato sospeso, e data l'ultima ravvivata a trucco e capelli (non che ci fosse molto da ravvivare in una che si era alzata alle 4.30 e aveva pensato bene di farsi anche una bella camminata) sono uscita dall'albergo, scortata da un collega di lavoro di mio cognato che è stato così gentile da rendersi disponibile, come guida, accompagnatore e supporter :)
Abbiamo raggiunto in taxi la location dell'evento, situata in Corso Vittorio Emanuele: c'era molta gente sia dentro che fuori.


Tanti invitati desiderosi di entrare e scoprire il nuovo store Benetton e le originali installazioni di Erik Ravelo e molti curiosi che tentavano di sbirciare da fuori cosa stesse accadendo all'interno.

Per le foto e i video ufficiali dovete però spostarvi qui per soddisfare la vostra curiosità:

per vedere in dettaglio chi c'era tra i vips qui:
per le installazioni qui:
e per il reportage di Silvia, la blogger ufficiale di Benetton - Italia sbirciate qui:
Ed eccoci qui io e Silvia che mi ha accolta con calore, mi ha fatto un mucchio di domande, ha tentato di farmi diventare fotogenica e, insomma,  mi ha fatto sentire a mio agio, completamente in sintonia con l'effervescente, colorato ambiente che ci circondava.

E' stata insomma, un'esperienza con la E maiuscola... Perchè mi ha permesso di fare un tuffo nella moda, nel glamour e nel design ai più alti livelli.
Lo store è semplicemente bello, nella nuova collezione autunno - inverno ho visto già alcune cosette da mettere sicuramente nella mia personale wish list .
E le installazioni? Provocatorie? Eccessive?
Io le ho trovate seducenti e sì... belle. Assolutamente non volgari, forse proprio grazie al mix di lana e colore che le rende uniche nel loro genere.
Questa la mia preferita:

Tutto è finito troppo presto e la vostra mamma - blogger - cenerontolosa è stata riaccompagnata in albergo... Qui mi sono assaporata ciascuno dei tre macaron in placida tranquillità (la foto meglio di così non riusciva..)

e sono piombata nelle braccia di un lanoso Morfeo, resistendo alla tentazione di aprire l'omaggio che mi era stato fatto (da sola non c'è gusto, ho pensato, meglio aspettare di farlo con Elena!).
Il giorno seguente il treno era alle 11.35 e così ho messo la sveglia presto, ho fatto colazione e via per un ultimo giro...


La grande città al mattino presto...



Mi ha fatto tornare in mente quando facevo la stessa cosa a Londra (cioè camminare per le strade al mattino presto).
Quando vai per le strade della città al mattino presto è come se la sentissi svegliarsi con te, al ritmo dei tuoi passi frettolosi e la ami e la vivi e non la scordi più, perchè la sua essenza movimentata, caotica ti entra nel cuore, ti rimane nel pensiero.
E ti si affaccia anche un'idea: e se potessi farne parte?
Ma poi sai che il tuo mondo è altrove, è un mondo fatto di piccole ma grandi emozioni e ti lasci tutto indietro, andando a prendere quel treno e tornando da chi ami.

Il filo di lana si è srotolato e arrotolato di nuovo...chissà dove rotolerà domani?

Ah...dimenticavo..Sarete curiosi di sapere cosa c'era qui?

Un pacchetto...

e poi questa esplosione di lana e colore :)


da portare quando farà freddo per ricordare tante cose, proprio come ho detto nella famosa frase che mi avete chiesto di poter leggere anche qui:
·         “Dressing Benetton is a way of life...I remember every dress and every colour because there are not only simply cool dresses but memories of my life...I was a little child when I've got my first Benetton's jumper. It was love at first sight and now the story goes on with my child”

Grazie a tutti voi per avermi seguita in quest'avventura, ora aspetto i vostri commenti!!
Foto: quelle con la firma del blog: Cristina; le altre da http://www.benetton.com/

venerdì 9 settembre 2011

Two days in Milan. Part I

Mentre ieri sera a Milano si svolgeva la Vogue Fashion's Night


io riordinavo le foto e le impressioni del mio piccolo tour milanese a beneficio vostro, cari lettori, che,
come sempre, mi avete sostenuta con i vostri incoraggiamenti anche in questa nuova avventura.
Tutto ha avuto inizio martedì con la sveglia alle 04.30: un'esperienza trascendente... Meno male che esiste il caffè! Anche se leggevo che recenti studi affermano che l'effetto energizzante della bevanda in questione sia solo un placebo, me lo sono gustata fin dall'odore. Così i miei neuroni hanno iniziato a funzionare quel tanto necessario a farmi raggiungere il treno con adeguata valigia al seguito (una menzione speciale al mio lui che mi ha accompagnata).
Ore 5.40 partenza: ultimo convoglio prima del baratro dello sciopero generale...quasi un Cassandra Crossing... Ma a noi mamme blogger, si sa, piace l'avventura!
Accomodata nell'angusto spazio dell'Eurostar sono ripiombata in modalità basso consumo: unica annotazione degna di nota, la presenza nel posto avanti al mio di un tizio che odorava come un cesto di cipolle rancide...Pazienza... a noi mamme blogger le esalazioni corporee ci fanno un baffo...
Verso Treviso ho fatto solo una breve riflessione sul fatto che il cielo antracite stonava decisamente con i miei sandaletti..mah..
A Vicenza c'era un pallido sole, quel tanto sufficiente da consentirmi l'utilizzo degli occhiali da sole senza cadere nel ridicolo... Poi per evitare ulteriori attacchi narcolettici ho attaccato l'ultimo numero della Settimana Enigmistica.
Da Brescia in poi l'uomo che urlava i casi suoi in una lingua incomprensibile mi ha fatto pensare che una volta a essere considerati chiassosi erano gli Italiani...I tempi cambiano e le carenze di educazione sono senza confini!
Infine, incredibilmente in perfetto orario (perchè dovevano iniziare puntuali lo sciopero) ho messo i piedi sul suolo milanese


Il primo quesito esistenziale che mi sono posta è stato: metro o taxi?
C'è la crisi: metro.
In realtà c'era anche lo sciopero, ma sono stata graziata. Credo di aver inconsapevolmente preso l'ultimo treno utile (che novità..), dopo essermi ovviamente incastrata negli aggeggi rotanti all'ingresso, uff...
Da Piazza Cadorna (con tanti bei nodi colorati...così me la ricordo...)

ho trovato l'albergo e poi via verso la moda? No... prima l'arte! Consultata la mia fida cartina infatti ho scoperto che a due passi c'era S. Maria delle Grazie con attigua la sede del famosissimo Cenacolo Vinciano... Si proprio lui...


Sono arrivata fin lì con la brama di una scolaretta appassionata d’arte e… chiuso per sciopero, of course!


Mi sono consolata con la visita alla basilica. Non sono meravigliosi questi soffitti?



Ritornata sui miei passi ho fatto una visita allo store Calligaris di via Tivoli,

uno dei marchi più famosi della mia terra friulana in fatto di sedie e complementi d’arredo..così..tanto per sentirmi un po’ a casa…
Poi ho mirato dritto verso il Castello Sforzesco. I Castelli sono massicci e imponenti e non vengono intaccati dallo sciopero (o quasi). Un tour delle avite mura era quello che ci voleva, dopo aver scoperto che a Milano esistono le auto oblunghe

Anche se io preferisco questa :)

Cosa ho visto all’interno del castello?

Bè..il castello, ovvio!
E in ogni castello che si rispetti non potevano mancare i gatti: questo, schiantato dal sonno nel fossato meritava di essere immortalato!
Ho visto anche una sposa… e l’ho fotografata

Poi mi sono girata a guardare il resto e, puff.. non c’era più…


come si fosse trattato di un incantesimo, del resto mi trovavo in un castello!

Altra magia il meteo. Sono entrata che stava per piovere, sono uscita con il sole!
Nuovo passaggio in albergo, un piatto di pasta in un locale fuori dal giro turistico (per evitare salassi ingiustificati) e poi via verso la Madonnina!
Non prima di un’altra digressione artistica.
Se infatti il più famoso e visitato Cenacolo è stato vittima dello sciopero, grazie alla passione dei volontari del Touring Club Italiano ho potuto immergermi nella meraviglia di S. Maurizio al Monastero Maggiore, esempio strepitoso di pittura milanese del Cinquecento. La posa della prima pietra risale infatti al 1503.
Mirate la meraviglia!

E c’è pure un Cenacolo!

Uscita ho ripreso la direzione del Duomo… Eccoci… ci siamo

Poi un po’ di window’s shopping e tante immagini – cartolina, sognando una moda…impossibile!





Verso le 16 sono rientrata in albergo, non prima di essere passata a curiosare da Peck,

vero e proprio tempio della gastronomia, di cui un caro amico mi aveva sempre tanto parlato e poi tappa proprio di fronte da Laduree
per un assaggio dei suoi famosi macaron…
Se siete buongustai dovete assolutamente includere Via Spadari nel vostro itinerario!
E per finire i preparativi…e…poi…l’evento…

ma di questo parlerò nel prossimo post.
Continuate a seguirmi!!!!
Foto: Cristina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...