venerdì 30 maggio 2014

La grande bellezza delle piccole cose

E' passato parecchio tempo dall'ultima volta che ho scritto.
Lo so.
E sono successe tante cose.
Chi mi segue sa che parlo poco di fatti personali qui.
Preferisco raccontare esperienze, viaggi, ricette, il lato creativo di me e quello della Bimba-quasiragazzina.
Scriviamo di quello che ci piace.
Non uso questo spazio come sfogo, ma come una stanza piacevole, un luogo dove stare bene, per condividere con voi, cari lettori, il mio essere positiva nonostante tutto e tutti.
Mi sono fermata per un po' perchè la vita reale è stata costellata da una successione di eventi.
C'era un progetto in corso, molti di voi, che mi seguono sui social network, se ne saranno accorti.
C'era la candidatura di mio marito a sindaco del Paesello.
Un progetto non buttato lì a caso, ma costruito mattone dopo mattone negli ultimi dieci anni.
Non si è concluso come speravamo.
Ci credevamo davvero, di poter dare un valido contributo alla comunità.
E niente. La gente ha preferito dar fiducia ad un signore attempato, tutto casa e campanile, con qualche idea rassicurante all'attivo e l'aura linda della magica frase che oggi pare spalanchi tutte le porte - "non ho mai fatto politica".
Pazienza.
In fondo un pochino era pure prevedibile, perchè siamo più il Paese di Nonno Libero (che per altro sta simpatico pure a me) e del gioco dei pacchi, lontano ancora anni luce da concetti tipo quel "Yes we can" che, se Barack Obama lo avesse pronunciato da noi, al massimo gli avrebbero tirato dietro una banana.
Se a questa sconfitta aggiungete la ben più grave preoccupazione per un amico entrato improvvisamente nel tunnel di un brutto male e qualche altra rogna scaturita dalla notte dei tempi, perchè - anche questo accade da noi - nemmeno i morti si lasciano riposare in pace...
Ok, lo sproloquio è durato fin troppo, correggo subito il tiro.
Domenica scorsa, quando tutte queste erano lontane, eravamo noi tre il sole caldo, il cielo azzurro e uno stupendo giardino da visitare.
Perchè la grande bellezza non serve poi andare tanto lontano per trovarla, può essere anche a pochi passi da noi: la grande bellezza può essere anche nelle piccole cose.
Profumi, colori, piccole delicate meraviglie che hanno il potere di farti riconciliare con te stesso e con il mondo.
Due persone appassionate e gentili si prendono cura di quest'oasi di pace nella località di Villanova del Judrio.
Noi ci siamo rigenerati in quel giardino.
Certo le immagini non sono come esserci, ma le foto di Elena a me sembrano così belle che spero rallegrino anche a voi il cuore e la giornata.
E ho pensato anche fossero il miglior modo per riannodare il filo delle nostre conversazioni da troppo tempo interrotto.
Che ne dite? Ricomincerete a seguirci?

Per voi da Elena...







Si tratta del giardino di Vito Corgnali, situato in via Casali 90 in località Villanova del Judrio, aperto in occasione della manifestazione Giardini Aperti: http://www.amicingiardino.it/giardini-aperti-fvg-2014.html







Vedere tutto rosa è altamente terapeutico....




Ma anche il verde aiuta...



E poi come dicevo, colori e profumi incantevoli...


















Buon fine settimana e mi raccomando... dite pure alla Bimba-quasiragazzina cosa ne pensate delle sue foto :)

Foto: Elena 

3 commenti:

  1. Tu sei veramente una persona stupenda! Mi metti di buon umore!!!!

    RispondiElimina
  2. Ehm mi sorge un sospetto... Lo sai chi sono, si?

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che posto meraviglioso... e complimenti sempre vivissimi per la fotografa: più cresce più diventa brava!!!! ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...