lunedì 20 giugno 2016

Dal Diario di Lei: su il sipario.

E' arrivato il tanto atteso giorno del saggio.
Quel momento preparato, sognato, atteso,
a volte, quando un passo non riesce,
anche odiato.
Lei lo sa.
Lo sente, lo vive, assieme alla sua prima bimba, ora ragazza.
Lei l'ha seguita e la segue sempre, fin dal primo passo.
Ma da lontano,
proprio come nella vita.
Lei sta al di qua del palcoscenico,
perchè la scena sia tutta sua.
La ricorda piccolina, al primo saggio, vestita da ranocchietta.
La lasciò in teatro, in un caldo pomeriggio senza timore, perchè lì doveva e voleva andare.
Anche oggi te ne sei andata, con la tua borsa piena di sogni.
Brillanti, importanti, tutti tuoi.
Ti sei guadagnata quel palcoscenico con un lavoro duro e costante,
impegnandoti come sai fare,
come vuoi fare.
Le vecchie prime scarpe sono rimaste a casa,
raccontano che sei cresciuta,
che stai crescendo.
Lei lo sa.
Lei, io, sarò là ad applaudire.
E so che mi batterà forte il cuore.
E so che sarò orgogliosa.
E lo dovevo scrivere perchè è una cosa bella,
perchè così anch'io inganno la tensione che non si scioglierà fino a quando non ti vedrò su quel palco, fino a quando non si alzerà il sipario.
A stasera cara la mia ragazza.
A stasera.
Io per ora aspetto qui, a casa, assieme alle tue prime, vecchie scarpe da punta.


To be continued...

Foto: Cristina

2 commenti:

  1. sono sempre grandi emozioni, vero? io aspetto i saggi dei miei due acrobati circensi sempre con grande trepidazione, nonostante ormai ne abbia visti.. quanti? oltre una decina direi!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...