martedì 30 agosto 2011

Dal sogno di una notte di fine estate...

Buongiorno cari lettori e bentrovati!
Sono riemersa dalla piccola ed intensa pausa estiva più riposata, più "colorata" e con un sacco di cose da raccontarvi.
Pensando ad un inizio del diario di queste vacanze ho deciso di partire dalla...fine, perchè si è trattato di un classico "finale con il botto", una serata indimenticabilmente perfetta.
Credo che nella vita poco capiti per caso, sono una di quelle che crede ai segni e ai..sogni :)
E allora ecco che una coppia di amici meravigliosi decide, proprio alla vigilia di un periodo impegnativo come sarà l'autunno che abbiamo davanti, di regalarci una serata incantevole che ha avuto come meta l'Arena di Verona.



Abbiamo superato la paura che potesse piovere, la paura di restare incastrati in un traffico da bollino rosso e così sabato siamo partiti per questa emozionante avventura.

Si andava a vedere ed ascoltare Roméo e Juliette di Charles Gounod:
Il viaggio è stato tranquillo. Siamo arrivati con un buon anticipo in una città che ci ha accolto con il suo movimento di turisti da ogni parte del mondo e un clima che, a differenza degli altri giorni, non era nè troppo caldo nè troppo fresco (anche se effettivamente doveva aver piovuto qualcosina..) 
Siamo andati a ritirare i biglietti e abbiamo fatto un piccolo giretto nei dintorni dell'Arena per trovare un posto carino dove cenare. Non troppo distante, perchè la sottoscritta aveva deciso di esagerare e per l'occasione si era dotata di un paio di sandali tacco 10...una meraviglia per gli occhi, un po' meno per i piedi ;)


Abbiamo trovato il nostro angolo di paradiso gastronomico all'Antica Bottega del Vino. Ci siamo deliziati il palato con polenta e gorgonzola naturale


e con una parmigiana di melanzane talmente buona e delicata che è finita prima che potessi fotografarla!
Se volete saperne di più il sito è: http://www.anticabottegadelvino.net/it

Poi la serata all'opera...La mia anzi nostra prima serata all'opera, in uno scenario da brivido.




Mi è piaciuto tutto. La musica, la qualità delle voci e l'ambientazione originale: un mix di antico e neo gotico, un po' West Side Story, un po' Jean Paul Gaultier...E tanto tanto sublime romanticismo...


Le poche foto sono fatte con il cellulare, quindi abbiate pietà, ma non potevo non averne qualcuna come ricordo.
Ne posto anche qualcuna dal sito ufficiale http://www.arena.it/ così vi fate un'idea più precisa..


A me resta l'emozione che spero di avervi trasmesso in queste righe, l'emozione di una serata, anzi della Serata con la "S" maiuscola, come in questa foto sgranata e soffusa, quasi si fosse trattato della fotografia di un sogno.


Buon rientro a tutti!

Foto: Cristina, Giusto. Quelle senza la firma del blog sono tratte dal sito http://www.arena.it/

12 commenti:

  1. carissima Cristina mi sei mancata ma sapevo che nel frattempo ti stavi divertento tanto!!!
    Bella lei, ora tu, la piccola e marito vi siete rigenerati un po' per riprendere la solita vita.... evviva, buon rientro!

    RispondiElimina
  2. Un'ideona la serata all'arena! Ci credo che eri emozionata!

    RispondiElimina
  3. @ Grazie Kisal anche tu mi sei mancata!

    @ Fà era da batticuore :)

    Ragazze appena posso faccio un giro tra i vostri blog, promesso!

    RispondiElimina
  4. Ciao Cristina!!! :) Bentornata!!!
    Mi fa piacere leggere un tuo nuovo post dopo la pausa dove racconti le tue avventure! :) Deve essere stata una serata divertente ed emozionante :)Ahhh che bello..quando tutti i bloggers tornano a raccontarci di sè :)

    RispondiElimina
  5. Bentornata!! Non ho mai visto Verona e che bella dev'essere!!! Di sera poi dev'essere ancora fantastica.... un abbraccio

    RispondiElimina
  6. @ Dreamy anch'io sono felicissima di leggervi nuovamente, sto lavoricchiando, ma ogni tanto mi concedo una pausetta per leggere che state combinando ;)

    @ Marifra, Verona è una bella città, poi l'Arena è davvero spettacolare, pensare a quando è stata costruita, solo questo ti fa trattenere il respiro a sfiorarne i gradini (oltre ai tacchi...ma quella è un'altra storia..)Poi, come dicevo era una serata incantevole dal punto di vista meteo per cui il centro era affollato sia prima che dopo l'opera. Un variegato affresco multilingue..

    RispondiElimina
  7. Demolire chicco a chicco un grappolo d'uva, mentre vi leggo..non ha prezzo ;)

    RispondiElimina
  8. Deve essere stato proprio emozionante! E' tanto che dico a Macro che dovremmo andare prima o poi all'Arena, ma per ora.... troppo lontana! Bacioni

    RispondiElimina
  9. Ciao Mammadesign!! Anch'io sognavo da un sacco di tempo di andarci...è bello realizzare i sogni piccoli o grandi che siano, non trovate? Buon ultimo giorno di agosto a tutti!

    RispondiElimina
  10. bentornataaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  11. un chicco d'uva mentre ci leggi... o sorseggiare un cappuccino - molto più tedesco - o addentare una pesca o una di quelle pere minuscole e succosissime..... mentre ci rilassiamo al pc, leggendo le nostre amiche!
    Io oggi ho sbranato la prima metà del libro di Wonder, che ho comprato questo pomeriggio.... carinissimo, e non ho acceso praticamente niente il pc, davvero coinvolgente =)
    Tu l'hai letto? ammetto che non c'entra con il tuo post, ma spesso si coglie il post per andare avanti in conversazione e qui mi sento proprio di chiacchierare un po'.... ehehe notte carissime!

    RispondiElimina
  12. @ Grazie Potolina!!!

    @ Kisal ti rispondo nel nuovo post ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...