lunedì 30 dicembre 2013

Lasagnetta di fine anno

Ed eccoci qua, si va veloci verso la conclusione di questo 2013... veloci?
Bè io invece me la sto prendendo con calma.
E', tutto sommato, un fine d'anno piuttosto pantofolaio e la cosa non mi dispiace affatto.
Stamattina, per esempio, avrei voluto alzarmi presto, ma poi si stava così bene al calduccio!
Poi alla fine ci sono riuscita e volevo mettere un po' in ordine la casa.
Ma bevendo un tè, invece del caffè, sempre in omaggio ai miei ritmi più pacati di questi giorni, mi è venuta l'idea di sperimentare questa lasagnetta.
E ora, che avrei sempre in mente di riordinare casa, sono qui a condividerla con voi, cari lettori, come ultima ricetta sul blogghetto di questo vivace 2013.
Tanto per farvi venir voglia di continuare a leggere, o magari, di sperimentare, questa volta parto dal risultato finale.
Più o meno questo:


Mmm, dite che non si capisce un granchè?
Proviamo con questo:


In effetti anche così pare misteriosa, allora per essere più chiari questi sono gli ingredienti:

Pasta per lasagne
Zucca
Spinaci 
Pancetta stufata (io ho utilizzato circa 15 fette, tre per ogni strato di lasagne) - la pancetta è facoltativa, se la togliete la lasagnetta diventerà vegetariana
cipolla
aglio
burro, olio, sale e pepe, noce moscata
parmigiano
qualche foglia di salvia
besciamella

Fate soffriggere la cipolla (nel mio caso mezza cipolla rossa tagliata fine) in due cucchiai di olio extravergine d'oliva, aggiungete la zucca tagliata a cubetti (io l'avevo già pronta nel freezer, potevano essere circa un 250 g) e lasciate cuocere a fuoco lento fino a quando non sarà morbida. Regolate di sale (senza eccedere) e pepe e aggiungete qualche foglia di salvia.
Fate saltare al burro gli spinaci (circa 400 g - anche qui ho utilizzato quelli surgelati) con uno spicchio d'aglio, noce moscata e sale.


Preparate una besciamella fluida secondo il vostro modo (se utilizzate quella pronta, diluitela con un po' di latte per renderla, appunto, fluida) e, una volta pronta, unite alla besciamella la zucca.
Componete gli strati mettendo nell'ordine, la pasta, la pancetta (facoltativa), gli spinaci, la besciamella e una generosa manciata di parmigiano.


Coprite l'ultimo strato solo con la besciamella rimasta, qualche foglia di salvia e ancora parmigiano.


Infornate a 200° per venti minuti coperto e poi altri 5-10 scoperto sotto il grill per ottenere il risultato di cui sopra.
Che ne dite?
Qui è stata molto apprezzata.

Prima di lasciarvi alle vostre faccende di fine d'anno, vi segnalo che sul sito della rivista QB FVG è stato pubblicato il mio menù delle feste. Trovate tutte le ricette qui:
Un grazie di cuore alla fantastica Fabiana Romanutti autorevole direttrice responsabile e a tutti voi che mi seguite sempre con tanto affetto.

Buona serata e a presto :)

Foto: Cris

martedì 24 dicembre 2013

Dal Diario di Lei: Lei non sa scrivere gli auguri di Natale

Mail, sms, social network, blog ...
Tutto attorno a Lei pullula di frasi augurali e immagini sbrilluccicanti.
Lei osserva.
In silenzio.
Lei ama il Natale.
Ama l'attesa.
Ama l'atmosfera.
Da sempre.
Da quando, bambina, aspettava che sotto l'albero apparissero i regali
e, nel Presepio, quel bambino con le manine alzate in cerca di un abbraccio.
E' strano.
Nel massimo della confusione festosa,
Lei cerca il silenzio.
Un silenzio magico.
Quello in cui fermarsi ad ascoltare
il proprio respiro,
il battito del cuore,
la vita che nasce.
la vita che vive.
Guardare avanti
alla speranza che ciò che è bello continui
e ciò che è brutto pian piano svanisca.
Guardare indietro
e ritrovare i sorrisi di chi non è più
e tenerli stretti una volta ancora.
Guardare intorno
e stringere in un abbraccio reale o virtuale che sia
tutti gli affetti.
Imbrigliare tra i rami dell'albero i sogni
e illuminarli di luce nuova.
Ringraziare ai piedi della piccola capanna per il molto,
perchè molto abbiamo in questa Italia,
rispetto a quell'altrove di fame, di guerre e di morte.
Ecco perchè Lei non riesce a scrivere del Natale.
E se ne scusa.


Ma gli auguri quelli, sì,
a tutti coloro che sono passati ieri, che passeranno oggi e anche domani e fino a quando vi sarà il blog.
Auguri di cuore.
Da parte mia e di Elena.
E un grazie per la vostra presenza, i vostri commenti, i vostri pensieri.
Grazie, grazie e

BUON NATALE!

da Cristina (e da Lei, quella che scrive senza pensarci troppo)




venerdì 20 dicembre 2013

Il meglio di dicembre #3

Oddio è venerdì...
E domani è sabato.
Sì lo so che è ovvio ma...
Domani è il sabato dei suoi 10 anni.
10 anni!!!
Dieci anni fa a quest'ora avevo ancora un pancione che arrivava circa un minuto prima dei miei piedi...
E com'è che sono volati così?
Se ci penso mi viene da trattenere il fiato, come se questo bastasse a trattenere il tempo.
Ma niente, quello non si ferma, corre imperterrito e io, in cronico ritardo, resterò sempre indietro su tutto.
Però il post per voi con il meglio della settimana lo scrivo.
Eccolo qua.
Non potevo non farlo, anche perchè poi stasera ci sono tante cose da preparare per la festa di domani.
Ho un mare di idee assiepate nella testa, che aspettano solo di rendere felice una certa Bimba..
Ma posso ancora chiamarla così?
Quella alta quasi un metro e cinquanta che mi dice
"Mamma..su.. rilassati"
 E che ora sta facendo roselline in pasta di zucchero per decorare la torta che si farà da sola per i suoi - ripeto, così forse inizio ad abituarmi alla doppia cifra - 10 anni?
Ecco la lista via, che poi mi serve un caffè per riprendermi.
Che dite lo prendiamo assieme?
Ma prima....


Inizio con questo post di Laura che mi è piaciuto tanto, essenziale e delicato: http://www.paroladilaura.it/2013/12/ombre-e-coperte-rosse/

Poi un post da "ridere per non piangere" che ho trovato girobloggando qua e là, dedicato alla web-tax di scottante attualità: http://gianmarcoannese.wordpress.com/2013/12/17/la-reazione-di-google-alla-web-tax/

E una riflessione di Hilde, che sotto Natale è bene anche riflettere un po': http://lacasadihilde.blogspot.it/2013/12/bulli-e-pupe.html

Passiamo all'arredo con questo post di Appunti di Casa pieno di link da guardare:
 http://www.appuntidicasa.com/2013/12/christmas-link-2013.html

Un'idea riciclosa di Giorgia: http://prioritaepassioni.blogspot.it/2013/12/albero-di-natale-ricicloso.html

Un racconto di Natale di Zelda: http://zeldawasawriter.com/2013/12/un-bacio-croccante-racconto-di-natale-2013/

E tante ricette una più buona dell'altra!

Dalle sapienti manine e vivaci menti di:

Rossella: 

Giulia :

e Claudia:

Scappo che ho ancora un mare di cose da fare...
Buon fine settimana pre-natalizio e ci risentiamo per gli auguri!!

E l'ultimo postarello qua sul blogghetto l'avete letto? Sì quello prima di questo. Magari vi è sfuggito e io ve lo ricordo :) http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2013/12/una-sorpresa-work-in-progress-una-cake.html

giovedì 19 dicembre 2013

Una sorpresa work in progress, una cake, una ghirlanda natalizia: #giocaimmaginacrea

Ieri è stata una giornata tosta.
Lunghissima nel suo accavallarsi di tante cose da fare tra casa e ufficio.
E naturalmente ero accompagnata da quel simpaticone del Folletto dell'Emicrania, che assieme al suo amico Torcicollo non mi hanno lasciato sola un attimo.
Sia mai che io mi senta sola!
Animata da tanta compagnia ho cercato, piuttosto che crogiolarmi nel riposo - parola ormai desueta -, di concentrarmi su cose belle e divertenti, ovviamente con il prezioso supporto di Bimba.
Tutto è cominciato in pausa pranzo, quando sono stati predisposti con adeguati passaggi di pseudo-neve, argento e glitter i frutti delle nostre passeggiate campestri...


Poi, mentre una piccola creativa realizzava la sua opera per lo Swap di Natale ideato da Barbara-MammaFelice  , la cui busta ci è giunta, nonostante la scarsa delicatezza delle poste che l'avevano un pochino malmenata..




Io attuavo una operazione salva-banana - che altrimenti quelle due, rimaste sole solette nel cesto della frutta non sarebbero arrivate a domani - inventandomi un cake che ha salvato, pure, un vasetto di yogurt in scadenza.
La ricetta...
Mmm... Visto che l'assaggiatore ufficiale ha approvato ve la scrivo:

Cake alla banana

Ingredienti

1 banana matura grande (o due piccole)
100 g di zucchero
1 vasetto di yogurt alla vaniglia
50 g di burro
150 g di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
2 uova
1 cucchiaino di cannella in polvere (facoltativo)
scorza di limone non trattato

Mettete tutti gli ingredienti nel mixer, aggiungendo per ultima la farina. Frullate e versate il composto ottenuto in uno stampo da plum-cake foderato di carta-forno.
Cuocete per circa 35 minuti in forno statico a 180°
Questo il risultato:


E la vostra casa profumerà di banana e vaniglia :)
Dunque detto ciò vi faccio dare solo una sbirciata al lavoretto di Elena, perchè altrimenti si svela la blogger-sorpresa dello swap...


E chiudo questo postarello con l'ultima fatica della giornata, la creazione della ghirlanda natalizia per la porta d'ingresso...
Come dite?
E' un po' tardi?
Sì lo so, ma ce l'abbiamo fatta no?
Io, Bimba e tutta l'allegra compagnia dei folletti!
Perchè da qui e dalle cose di cui a inizio post


Siamo arrivati qua:


Che ne dite?

Vi lascio un caffè e vi auguro una buonissima giornata cari lettori :)

E naturalmente a presto :)

Foto: Elena e Cristina

domenica 15 dicembre 2013

Staffetta di Blog in Blog: se il Natale venisse cancellato dal calendario, "cosa" rimpiangeremmo veramente?

La prima risposta che mi viene in mente, leggendo la domanda che è il tema di questo mese della Staffetta


è: tutto.
Lo so è banale.
Eppure è così.
Amo il Natale da quando ero piccola, amo l'attesa di questo giorno speciale, amo l'atmosfera, le luci, i colori, i sapori.
Amo quel senso di speranza per qualcosa di bello.
Certo mi si obietterà che c'è la confusione, il consumismo, lo spreco etc.
E' vero.
C'è anche questo triste rovescio della medaglia.
Come in ogni manifestazione umana.
Ma in questo caso io sono egoista.
Io amo il mio Natale.
E tutto il resto lo lascio fuori dalla porta.
Il mio Natale è fatto di preparativi, 
di addobbi, che si tramandano e si arricchiscono un pezzettino alla volta, di anno in anno, 
di lavoretti di grandi e piccini.
Il mio Natale è fatto di ricette che, anche quelle, sono tradizioni che si ripetono e si insegnano.
Il mio Natale è fatto di piccoli desideri miei e di chi mi sta intorno da avverare, trasformandosi per un giorno in folletti di Babbo Natale.
Il mio Natale è fatto di lucine che si accendono per illuminare momenti di famiglia e casa.
Il mio Natale è vissuto con gioia, ma anche con gratitudine per ciò che abbiamo, pensando a quella famiglia di Betlemme che, in un tempo lontano, stava vivendo l'attesa più grande e non aveva dove andare.
Il mio Natale 10 anni fa è stato il primo da mamma con un Bimba arrivata quasi sotto l'albero.
Il mio Natale sono i sorrisi e i volti delle persone che amo, di quelle che sono ancora qui con me e di quelle che sono già andate nell'Altrove, ma che io sento con me attorno alla tavola della festa.
Ripeto è banale.
Ma è ciò che rimpiangerei.
Anzi no.
Non lo rimpiangerei, perchè anche se lo cancellassero, continuerei a festeggiarlo!


Ecco questo è il mio pensiero, ma se volete scoprire gli altri: questo è l'elenco dei partecipanti a questa tappa della staffetta.

1. Mamma & Donna - www.mammaedonna.info
2. Sara NuvolositàVariabile -http://www.nuvolositavariabile.com/
3. Manidimammacarla - http://manidimammacarla.blogspot.it/
13. Carlotta e Tessy - http://www.meetyourmood.com/
18. ilde garritano - www.mammadiludovica.com
19.ilde garritano - www.mammefashon.wordpress.com
22 Mammamari - http://mammamari.it/
23 Beat - Mamma...e ora che faccio? - www.mammaorachefaccio.com

Se l'idea vi piace e volete unirvi al gruppo, questo è l'indirizzo su Facebook: https://www.facebook.com/groups/staffettaBLOG/

Buona domenica e appuntamento al prossimo 15 gennaio!

venerdì 13 dicembre 2013

Il meglio di dicembre #2

La nebbia sta avvolgendo tutto come una coperta di ovatta.
Ho voglia di rintanarmi a leggere.
Ho voglia di cucinare biscotti.
Mi piace l'attesa del Natale.
E' venerdì e ho voglia di casa.

Nella notte silenziosa 
ecco giunger pian pianino 
una fata assai graziosa.
Con la gerla dei suoi doni
la mandò Santa Lucia
a cercar per ogni via
dove sono i bimbi buoni...

E da voi è passata S. Lucia?



Accettatemi in veste di fatina di S. Lucia perchè vi regalo questi consigli di lettura, davvero con tanto, tanto piacere :)

Se di solito vi porto a Londra con i post di viaggio, questa volta andiamo in Giappone che grazie al post di Titti ci appare in tutto il suo splendore: http://imonologhi.blogspot.it/2013/12/la-citta-di-dicembre.html

Poi parlando di Natale alcune ricette, che sono sempre preziose sotto feste.

Dall'antipasto di Cristiana: http://centopercentomamma.it/aperitivo-di-natale-polpette-di-ceci-e-tzatziki/

Alle ricette con le lenticchie che - da tradizione - sono di buon augurio, direttamente da "Il mondo di Cì": http://ilmondodici.blogspot.it/2013/12/Speciale-lenticchie-per-Salutiamoci-magnifici-8.html

Al secondo di Giulia: http://it.julskitchen.com/secondi-piatti/carne/coniglio-ripieno-arrosto

Ai biscotti di Rossella: http://machetiseimangiato.com/2013/12/speculoos-col-punt-e-mes-e-farina-di-castagne/

E poi, dato che è S. Lucia, le brioches tipiche proposte da Marifra di Menta e Liquerizia:
http://www.mentaeliquirizia.com/2013/12/brioche-di-santa-lucia.html

Non potevo non segnalarvi le idee di Simona per la tavola del Natale: http://www.simonaelle.com/2013/12/workshop-table-setting-natalizio.html

Concludo con questo divertente post della Funkymamas, perchè è una situazione in cui mi trovo spesso: http://www.lefunkymamas.com/le-tre-regole-della-mamma-pluripara/

Buon venerdì a tutti, in primis a Laura, ideatrice di questa iniziativa di condivisione: http://www.paroladilaura.it/


mercoledì 11 dicembre 2013

Lui in cucina: risotto aromatizzato al kren e limone

Troppe cose in questi giorni.
Un groviglio di pensieri che non lasciano molti spazi, ma tanta stanchezza alla sera, da non riuscire a scrivere molto.
E poi mi viene in mente Lui.
Quel suo arrivare domenica a casa e chiedere: "Ti va un risotto?"
E lasciargli la cucina,
che ogni tanto fa proprio bene essere viziate un po'.
Ma la cosa più carina è stata la presentazione e quel suo...
"Così puoi metterlo sul blog!"
Dopo Bimba il blog ha, quindi, un nuovo collaboratore, che si era già visto all'opera tempo fa in occasione della preparazione del frico (ricetta-regalo a due - allora - promessi sposi),
ma oggi gli concediamo un alone di ufficialità.
Che ne dite?
Questa la sua opera!
A voi l'ardua sentenza e l'eventuale sperimentazione :)
Che anche per cena non è male!


Ingredienti
riso per risotti
1 scalogno 
1 porro piccolo
vino bianco secco 
olio
sale e pepe
buccia di limone non trattato
radice di kren grattugiata
burro per mantecare
gamberetti per decorare.
brodo vegetale

Fate appassire lo scalogno e il porro in circa due cucchiai di olio, sfumate con il vino bianco (circa 2-3 cucchiai) e aggiungete il riso, che va tostato un paio di minuti. Coprite con il brodo bollente e cuocete mescolando per circa 15-18 minuti, conteggiandoli dalla ripresa del bollore.
Poco prima della fine grattugiate il kren, mescolate e mantecate con il burro.
Servite decorando il vostro risotto con i gamberetti, con le scorzette di limone e del sale nero.

Buon appetito !

Foto: Cristina

venerdì 6 dicembre 2013

Il meglio di dicembre #1

Dicembre è un mese che mi è sempre piaciuto tanto.
Il secondo dell'anno per gradimento (dopo il mio amato agosto).
E' un periodo denso.
Come una cioccolata calda con panna.
E' l'ultimo Kilometro di un anno che, sembra ieri, ma no... Sta proprio volgendo al termine.
E' un mese di cose agrodolci.
Perchè ci sono tanti momenti dolci, ma sempre un po' pervasi da quella fine malinconia, che si affaccia, come una spruzzata di brina mattutina: il tempo che passa, i ricordi che si accumulano, le persone che mancano.
Le lucine accese qua e là, servono per tener viva la speranza di cose belle.


Per questo mi piace, nonostante il diffuso consumismo.
Mi piace nel calore della casa la sera, in quelle lucine, in quegli addobbi colorati, in quell'attesa negli occhi dei piccini, ma anche nei miei che non hanno mai smesso di attendere e mai smetteranno di sognare.
Bello dicembre!
Bello il dicembre delle piccole cose belle.
E questi sono i primi spunti di lettura del mese...



Laura ha fatto proseliti con la sua passione per i washi tape.
Queste le prime realizzazioni di Bimba


E qui trovate le proposte di Laura per le decorazioni natalizie in washi tape style: http://www.paroladilaura.it/2013/12/decorazioni-natalizie-con-washi-tape/

Oltre ai tradizionali colori come il rosso e l'oro, Lory propone la variante del verde per questa suo piatto leggero ed invitante: http://lory-lavandaerosmarino.blogspot.it/2013/12/insalata-di-mele-per-un-natale-al-verde.html

Non possono mancare idee per i biscotti, sentite profumo di vaniglia? http://dolcizie.blogspot.it/2013/12/frollini-alla-vaniglia.html

Immagini di Londra per viaggiare un po': http://ahsonounamamma.blogspot.it/2013/12/londonwithout-words-e-poi-ho-scoperto.html

Un Natale di Design: http://www.hometrotter.it/2013/12/christmas-mood.html

E uno di pietra, ma com'è delicato nella sua solidità! http://prioritaepassioni.blogspot.it/2013/12/sassi-nativita.html

Un'idea regalo che trovo irresistibile: http://mammachecasa.blogspot.it/2013/12/il-saccotto-made-in-italy-poltrona-gioco.html

E un gioco divertente tra blogger vicine e lontane, dalla vulcanica creatività di MammaFelice: http://www.mammafelice.it/2013/12/04/swap-di-natale-giocaimmaginacrea/

Infine - sperando di farvi cosa gradita - vi rimando ad alcuni post a tema natalizio di questo mio blogghetto:

per decorazioni in pasta di sale: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2010/12/una-piccola-idea-natalizia.html

per una ghirlanda che sa di natura: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2012/11/una-ghirlanda-che-sa-di-natura.html

per bimbe e bimbi creativi: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2012/12/bricolage-natalizio.html

per bimbe e bimbi riciclosi: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2012/12/i-post-di-elena-ricicliamo-le.html

per mamme (e perchè no papà) e non in cerca di idee per la cena della Vigilia:
http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2011/12/idee-last-minute-per-la-cena-della.html

Buona continuazione di settimana e buona lettura :)

E - naturalmente - aspetto i vostri commenti!

Foto: Cristina

giovedì 5 dicembre 2013

La stanza da stiro

Mi hanno mandato un ferro da stiro.
No, non me lo hanno tirato in testa perchè sono stata sgarbatella, che Lei ogni tanto lo è.
Ma io no, sono generalmente equilibrata (ecco perchè ho bisogno di Lei per i momenti di disequilibrio).
Dicevamo: mi è arrivato questo bel pacco dalla Philips.


Che poi questo è proprio tempo di pacchi.
Ok anche quest'ultima frase può dar adito a molteplici interpretazioni, quindi procediamo.
E' la mia prima recensione di un prodotto.
E chiedo venia se non sarà perfetta.
Che il ferro si chiama "Perfect", ma io sono decisamente "Imperfect"!
Dunque, nessuno mi aveva chiesto di farlo in precedenza, una recensione, intendo..Salvo..
Sì, è vero...
Per correttezza di informazione c'era stata una compagnia aerea, ma io il massimo dei voli li faccio con la fantasia e l'immaginazione, quindi nulla di fatto.
E poi è arrivato questo ferro, dal design un po' alla Star Trek (sempre stata fan di Star Trek, che guardavo assieme a nonna. Ricordo tutto: dal mitico capitano Kirk in avanti).
Perchè mi sono lasciata tentare dall'idea di scrivere proprio di un ferro da stiro?
In effetti non sembrerebbe una cosa romantica o piena di pathos.
E invece sì.
Almeno per me.
Perchè stirare mi porta sempre alla memoria bei ricordi.
Dovete sapere che, in un tempo lontano, c'era una bimbetta che non era ancora nè sorella, nè moglie, nè mamma.
Era solo figlia e nipote.
Soprattutto nipote di una nonna fantastica.
Sì, proprio quella che dà il nome a questo blog.
Nonna dava molta importanza alla stiratura dei vestiti, specie di quelli che realizzava lei stessa e specie se erano di tessuti delicati.
Nella grande casa di allora c'era una stanza, accanto alla cucina: la stanza da stiro.
Nella stanza da stiro si cuciva e si stirava e la bimbetta di cui sopra aveva il suo angolo dei giochi.
Lì aveva riuniti tutti i suoi mondi, che condivideva assieme a bambole e peluches.
Mentre nonna stirava, io nel mio angolo impersonavo il ruolo del momento: eroina di una fiaba, donna di casa, maestra, impiegata, persino titolare di un'agenzia investigativa...
Nulla era impossibile e tutto fattibile nella stanza da stiro, grazie all'ingrediente segreto della fantasia, aromatizzato dal profumo di bucato e di appretto.
E nonna seguiva con pazienza i miei discorsi buffi, mirabolanti, impegnati, improbabili.
Parole, parole, parole, avviluppate in nuvole di vapore svolazzanti, in quella stanza inondata della luce del pomeriggio.
Ora, nell'oggi, fatto di poche certezze e tante incertezze, ho la mia cucina reale, la mia asse da stiro e questo ferro nuovo, ma soprattutto ho la mia Bimba che, mentre stiro, vive le sue avventure e me le racconta con una passione che mi è decisamente familiare.


Cosa mi piace del nuovo ferro, oltre a forma e colore?
Lo strabiliante fatto che si adatti da solo ai tessuti stirabili, perchè mi è capitato (alzi la mano a chi non è mai successo) di scordare la regolazione della temperatura e combinar pasticci.
Altra cosa valida è la piastra ben bucherellata, soprattutto in punta, così i colli delle camicie del consorte sorridono felici e distesi.
E poi si spegne se resta inattivo, che ve l'ho detto che ogni tanto sono sbadatella e non ho l'alibi di una bimba piccola da guardare, mea culpa e basta se faccio danni :)
Infine ha un ottimo sistema di chiusura che lo blocca saldamente alla sua base e che, probabilmente, gli eviterà di fare la fine di un suo cugino un po' più attempato e meno tecnologico, schiantatosi miseramente al suolo anni fa.
Eh..son cose...


NB. Questo è un post sponsorizzato. 

lunedì 2 dicembre 2013

Il meglio di novembre #5

Siamo al 2 dicembre e vi racconto di novembre.
Sono un po' indietro lo so, ma non potevo tenermi nella penna, ups, nella tastiera i post che avevo raccolto.
Ho il raffreddore.
Iniziare la settimana con l'inizio di un raffreddore dovrebbe essere vietato dalla legge.
E allora è pure bello guardarsi appena, appena indietro.
A una domenica pomeriggio, passata solo da poche ore, e che sapeva di torta al cioccolato e cocco, lenticchie e Rapsodia in Blu.
Dare ancora uno sguardo al post di Elena di venerdì e ai suoi ricordi di un week end milanese che le resterà nel cuore.
Perchè l'avete sbirciato il post di Elena, vero? 
E' anche per lasciare spazio a lei che l'appuntamento con i consigli di lettura è slittato un po'...
Svolazzato sulle ali della bora gelida di questo fine settimana, che ha portato il Sig. Inverno dalle nostre parti e anche i primi sprazzi di atmosfera natalizia.
Non lo sentite l'odore della cannella?
Io lo immagino, visto il naso chiuso...
E' l'aroma che profuma i miei sogni.
Buona lettura :)



Lo splendido post di una splendida persona: http://www.thequeenfather.com/2013/11/amica.html

La felicità per un'amica incontrata in questo mondo di diari virtuali che ha avuto un meritato riconoscimento reale, brava Simona! http://acasadisimo.blogspot.it/2013/11/io-intervistata-dal-settimanale-f.html

Tempo di Natale, tempo di cirillini... E anche Elena ne ha creato qualcuno, sotto l'ispirazione di Barbara! http://www.speedycreativa.com/2013/11/mammacheblog-creativocronaca-per.html

Luci di Natale a Londra nel post di Chiara: http://machedavvero.it/2013/11/londra-a-natale-cosa-vedere-cosa-fare/

Una ricetta che mi ispira per la cena della Vigilia: http://mammapapera.it/2013/11/gnocchi-alla-romana-con-salmone-e-carciofi/

Le avventure di Marina, scrittrice, giornalista, blogger, storica appassionata nella Mantova dei Gonzaga..anzi no, della burocrazia italica! http://www.altezzareale.com/2013/11/26/tutti-gli-articoli/mantova-i-gonzaga-la-burocrazia/

E poi due iniziative fotografiche troppo carine cui vi invito  a partecipare:

Altri spunti di lettura li trovate sul blog di Laura che ha dato il via, come ormai sapete, a questa bella idea di condivisione: http://www.paroladilaura.it/

Buona settimana a tutti e... commentate che adoro leggere le vostre opinioni!! Non siate timidi :)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...