martedì 29 ottobre 2013

Tagliatelle di fine serie

Una ricetta cotta e mangiata.
E un post al volo per raccontarla.
Le foto sono pessime perchè stava arrivando un temporale e più che ora di pranzo, sembrava ora di cena, a causa della scarsità di luce.
Trattasi di un vero e proprio piatto di recupero.
Mi perdonino chef e foodblogger di passaggio.
Però io e lui ce lo siamo gustato.
E in meno di un'ora era preparato (tanto per metterci una rima che non guasta mai)
mangiato e sparecchiato.
Alzi la mano chi di voi non si è trovato con degli avanzi in frigo.
Quantità valevoli per uno, forse, ma con due o più commensali in previsione, nulla da fare, se non improvvisare.
Eccomi.
Presente.
A me capita.
Anche perchè marito pensa spesso che casa sia un ristorante e ogni tanto dà clamorosamente buca alla tapina che si affaccenda in cucina (oddio di nuovo una rima..zut..)
Quindi prendete un avanzo di pisellini surgelati e un avanzo di scalogno e fate cuocere con un po' di burro e sale q.b.


In un'altra padella soffriggete un avanzo di cipolla;


tagliate a pezzettini un avanzo di polpettone o di arrosto;


aggiungete in padella regolando di sale e pepe;


Aggiungete i piselli e infine..


le tagliatelle :)


Girate, voltate e impiattate
Oplà!

Garantisco...
Una bontà :)


Questo post partecipa all'iniziativa di Laura:  Share your link 

Foto: Cristina

venerdì 25 ottobre 2013

Il meglio di ottobre #4

Ho voglia di fine settimana.
Di chiudere la porta di casa e fare tante cose, ma in casa e senza assilli.
E ho tante cosucce in mente.
Si affollano come tante faccine appiccicate un vetro a guardare la pioggia là fuori.
Che poi ora è tornato un po' di sole.
Ma non durerà molto.
E poi cambierà l'ora...
Cambiamenti.
Sono eternamente in bilico tra desiderio di stabilità e anelito al cambiamento.
Barcollo a volte.
Ma resisto.
E questo spazio è un prezioso rifugio dove trovare piccole cose importanti su cui contare...



Questa settimana ho il piacere di segnalarvi:

l'iniziativa di Monica:
http://viaggiebaci.wordpress.com/2013/10/21/alberi-e-fiori-del-mondo/

e quella di Zelda:
http://zeldawasawriter.com/2013/10/worlds-worlds-kit-materiali-5/

Le immagini di Valentina:
http://www.travelupsidedown.com/2013/10/enjoy-view.html

e i pensieri di Arianna:
http://conlemaninelsacher.blogspot.it/2013/10/di-maglioncini-di-lana-cappelli-e.html

Le ricette sane di Raffaella: http://www.babygreen.it/2013/10/15-ricette-sane-per-cucinare-con-i-bambini/
e Laura: http://www.paroladilaura.it/2013/10/il-seitan-cose-e-come-si-auto-produce/

E questa buffa in previsione di Halloween: http://www.cappuccinoecornetto.com/2013/10/halloween-cake-pops.html

Concludo con i consigli di Alessia per condividere al meglio scritti e immagini, perchè è sacrosanto rispettare il lavoro altrui...
http://www.4blog.info/school/2013/come-condividere-online-nel-modo-giusto-5-regole-doro/

E con questo post di Barbara, assolutamente delizioso e tanto affine al mio modo di intendere il blogging: http://lapasionaria.it/2013/10/sul-perche-secondo-me-potete-anche-fare-a-meno-di-leggere-il-mio-blog/

Vi auguro davvero un buon fine settimana :)
A presto!!!

martedì 22 ottobre 2013

Frigopics #2

Ho voglia di immagini come se fossero caramelle.
Ho voglia si scartarle una a una per scoprirne il gusto assieme a voi.
Ho voglia di magia.
Della magia di un momento che posso rivedere ancora e ancora.
Ho voglia di andare oltre lo schermo e cullarmi nell'emozione di quel preciso istante.
E condividerlo.
Per non sentirmi sola.
Perchè a volte capita, anche se sono sempre in mezzo a tanta gente.
E allora eccole le immagini sul mio frigo di oggi.
E scusate se non hanno un perchè!

La cercatrice di conchiglie


Per un po' ha trovato un amico che le ha raccontato storie di mare...


e di conchiglie


E sulla sabbia grigia come un fiore...


Tra le sterpaglie a bordo strada per rallegrare la giornata...


E, anche se è autunno, sul terrazzo c'è una punta di primavera...


E poi letture... alla fermata dell'autobus, in stazione, in treno, in giro per casa...




Un Cosmopolitan per una serata a due...


E ricette colorate per tutti i giorni!




Avevo lanciato quest'idea del frigopics qui: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2013/09/frigopics-1.html
A me piace quindi....

Se volete arricchire con i vostri contributi il mio frigopics, scrivetene un post che sia di pensieri o immagini o entrambe le cose e segnalatelo nei commenti qui sotto. Nel prossimo episodio sarà mia cura citarvi così ci arricchiremo a vicenda!
Vi aspetto!

Hanno risposto all'invito, arricchendo il frigopics:

Carlahttp://firmatocarla.blogspot.it/2013/09/domenica-allo-sbaraglio.html

Daliahttp://mammachecasa.blogspot.ch/2013/09/ecco-cosera-lo-sbadiglio-vi-racconto-la.html

Noemi Letiziahttp://lacasadihilde.blogspot.it/2013/09/salvifica-bellezza.html


Grazie, grazie di cuore :)

To be continued....

Foto: dal mio profilo Instagram mcris9

domenica 20 ottobre 2013

Staffetta di cucina in cucina: cuciniamo la zucca!

Oggi una novità per voi, cari lettori.
Infatti in questa domenica di ottobre andremo un po' a sbirciare tra varie blog-cucine per scoprire tante ricette sfiziose.
Un ingrediente per tutti: la zucca.
Questa idea nasce dalla vulcanica Alessia Gribaudi Tramontana come variante "food" della Staffetta di Blog in Blog e mi è piaciuta subito un sacco perchè, pur non essendo questo blog esclusivamente un food-blog, le ricette e la cucina rivestono un ruolo molto importante al suo interno.
Per questa occasione vi propongo delle crocchette di zucca e ricotta, che sono un simpatico e delizioso finger food che stuzzica il palato di grandi e piccini.

Crocchette di zucca e ricotta

Ingredienti:
400g di zucca (il peso è stato preso quando era già pulita)
200g di ricotta
1 uovo
2-3 cucchiai di parmigiano
2 cucchiai di ricotta affumicata
sale, pepe, noce moscata
farina (se serve)
pane grattugiato (circa un panino grande)
olio per friggere (io ho utilizzato quello di arachidi perchè tiene bene la temperatura)

Pulite la zucca, privandola della buccia e dei semi.


Tagliatela a pezzettini


Ponetela in un pentolino con un filo d'acqua e fate cuocere a fuoco basso, fino a che non si trasforma in una purea (attenzione a mescolare di tanto in tanto, affinchè non attacchi)


Lasciate raffreddare (è importante che la zucca sia proprio fredda quando la andrete a lavorare, altrimenti non riuscirete a formare la crocchette!).
Unite la ricotta, l'uovo, i formaggi, sale, pepe e noce moscata.


Se l'impasto vi sembra un po' troppo umido potete aggiungere due cucchiai di farina (io ho utilizzato la faria di kamut).
Ora aiutandovi con una forchetta e con il pangrattato formate le crocchette. L'impasto è molto morbido, quindi dovrete avere un pochina di pazienza e lavorare rapidamente.
Tuffate le crocchette in olio bollente ben caldo e fatele dorare.
Servitele tiepide (ma sono ottime anche fredde) dopo averle passate sulla carta assorbente.


Garantisco andranno a ruba!

La zucca è un ingrediente che utilizzo molto in questa stagione e di cui ho già scritto anche qui sul blogghetto, vi segnalo perciò altri tre spunti:
e i blces (una pasta tipica del Friuli Venezia Giulia)  con zucca e speck http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2011/10/blecs-are-on-table-tonight.html

Ma soprattutto vi segnalo gli altri blog partecipanti alla staffetta:

1. 5per15 - http://www.5per15.com
3. Voglio il mondo a colori - http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/
4. GocceD'aria - http://www.goccedaria.it/

Se l'idea vi piace e volete unirvi al gruppo, lo trovate su Facebook qui: https://www.facebook.com/groups/staffettaCUCINA/

Prossimo appuntamento il 20 novembre, ma è già in corso il sondaggio per scegliere il nuovo ingrediente :)

Buona domenica, buona lettura e buon appetito!

Foto: Cristina

venerdì 18 ottobre 2013

Il meglio di ottobre #3

Mattina brumosa d'autunno.
Campagna che si colora.
Il verde lascia la scena al giallo, arancio e rosso.
E in treno leggere è il modo migliore per iniziare una lunga giornata.
Anche se è venerdì e sai che il fine settimana è alle porte.
Sarà comunque una lunga giornata.


Una frase del libro di Sophie Kinsella  che sto leggendo mi cattura:
"A volte penso che staremmo meglio se fossimo semi di soffione: niente famiglia, niente storia, liberi di volare nel mondo, ciascuno nel proprio batuffolo di lanugine".
Mumblizzo...
Ho letto tanto in questi giorni pro e contro la mammitudine.
Chi dice che bisogna essere assolutamente mamme, chi assolutamente donne.
Un vociare intenso.
Fazioni.
Come in ogni cosa che riguarda la nostra società.
Io posso dire solo che da quando le esistenze mie e di Bimba si sono incrociate, la mia di esistenza non è più stata solo una singolarità.
Sono meno libera?
Un bel dilemma, ma alla fine sì, sono libera in modo diverso.
La la libertà non è venuta meno.
Ero libera di scegliere e ho scelto.
Ho scelto questa diversa libertà.
Ho allargato il mio batuffolo di lanugine e quando sarà il momento sarò lieta di veder volare quella parte del batuffolo libera nel mondo.

Che ci volete fare, sono pensieri da genitore, che ogni tanto ti colgono all'improvviso, come è capitato anche a Laura, l'ideatrice di questa iniziativa di condivisione:
http://www.paroladilaura.it/2013/10/il-peso-degli-sbagli-da-genitore/

Quindi ora bando ai mumblizzi e via con la rassegna settimanale tutta per voi :)


Come prima segnalazione non dovete assolutamente perdervi la straordinaria Moleskine del Viaggiatore assemblata da Monica del blog Viaggi e Baci:
http://viaggiebaci.wordpress.com/2013/10/15/moleskine-del-viaggiatore/

Poi c'è il terzo pdf con i racconti scaturiti dall'iniziativa Wor(l)ds di Zelda, cui partecipo anch'io con qualche timido scarabocchio verbale : http://zeldawasawriter.com/2013/10/worlds-worlds-kit-materiali-4/

Un post nostalgico che ricorda una nonna e che mi ha fatto tanto pensare alla mia... Chissà se le nostre nonne che non ci sono più prendono il tè fra le nuvole leggendo i nostri blog? Io sono convinta di sì e non toglietemi questa convinzione perchè non ci riuscirete mai! Grazie Silvia:
http://www.thegirlwiththesuitcase.com/2013/10/sei-partita-quattro-anni-fa.html

All'inizio del post parlavo di autunno e di colori, quindi che ne dite di una colorata lista d'autunno come quella ideata da Elena per i lettori/lettrici del blog di Barbara - MammaFelice?
http://www.mammafelice.it/2013/10/17/pdf-to-do-list-autunnale/?fb_source=pubv1

Sempre da Barbara tante idee per utilizzare la polenta, che non potevo non citare in un blog che fa riferimento al Friuli Venezia Giulia: http://www.mammafelice.it/2013/10/15/condimenti-per-la-polenta/

Termino con la ricetta di Alessandra perchè adoro le quiche: http://mammapapera.it/2013/10/mini-quiche-lorraine/

E poi siccome il post aveva qualche vena di maliconia, ma è venerdì e bisogna sorridere, basta andare a Casa di Simo che non si sbaglia mai: http://acasadisimo.blogspot.it/2013/10/quark-la-pantera-vulgaris.html

Buona lettura e buon fine settimana :)

mercoledì 16 ottobre 2013

Cous cous speziato con mele e tacchino

Oggi vi propongo una ricettina che a me piace molto e che trovo sia in sintonia con queste giornate autunnali un po' nebbiose, un po' soleggiate, spesso piovose.
Come al solito è una preparazione semplice che non richiede grandi abilità, solo un po' di fantasia nel dosare le spezie secondo il proprio gusto.

Cous cous agrodolce con spezzatino di mela e tacchino

Ingredienti per 4 persone

Cous cous precotto come da indicazioni sulla confezione
2 mele
500g di tacchino
1 cipolla rossa
Curry, cannella, chiodi di garofano, scorza di limone (o lime)
uva passa
olio extravergine di oliva, sale e pepe
farina di riso

Tagliate la cipolla finemente e fatela appassire in una padella con due cucchiai di olio extravergine di oliva e una spolverata di curry.


Aggiungete le mele tagliate grossolanamente, 4-5 chiodi di garofano, l’uva passa (fatta rinvenire precedentemente in acqua tiepida) e 2-3 pezzettini di cannella in stecca.




Cuocete a fuoco moderato per circa una ventina di minuti, mescolando di tanto in tanto. Tagliate il tacchino a pezzetti, insaporite con sale, pepe, scorza di limone (io ho utilizzato il lime) e infarinatelo leggermente con la farina di riso.

Saltate i bocconcini di tacchino in padella con poco olio e fuoco vivace.


Uniteli allo spezzatino di mele 


e condite con questo preparato il cous cous, servendo il tutto ben caldo, 


affinchè l’aroma speziato stuzzichi i vostri sensi e il vostro appetito.

Con questa ricetta ho partecipato al contest "Le mele nel piatto" organizzato dalla rivista QB FVG in occasione della Mostra Regionale della Mela di Pantianicco (UD) .


La mia ricetta è stata anche pubblicata sul sito internet di QB qui: http://www.qbquantobasta.it/contest/le-mele-nel-piatto/2080-cous-cous-con-spezzatino-di-mela-e-tacchino

Buona giornata e buon appetito :)

Foto: Cristina

martedì 15 ottobre 2013

Staffetta di Blog in Blog: Strega o Fata?

Mea culpa.
Il tema vincitore del sondaggio di questo mese della Staffetta di Blog in Blog


l'ho proposto io.
Mi è uscito così di  getto, forse sulla scia di spettri, fantasmi e zucche che si celebreranno a fine mese.
Quando però mi sono trovata davanti allo schermo bianco...ehm...
Confesso una certa difficoltà di espressione.
Perchè l'introspezione non è cosa che si possa improvvisare, ma richiede il suo tempo e magari un certo riflessivo silenzio.

venerdì 11 ottobre 2013

Il meglio di ottobre #2

Pioggia.
Forte.
Battente.
Come se il caos che avevo nella testa ieri (un accumulo di stanchezza, stress e Mori di Venezia martellanti) fosse uscito là fuori.
E io sto meglio.
Oggi.
Domani chissà, chi può dirlo.
Ma oggi è venerdì e, come ricordo spesso, amo il venerdì, perchè son nata di venerdì.
La ragazza del venerdì.
Fino a quando potrò definirmi ragazza?
A volte ci penso.
Ehm...
Non riesco proprio a vedermi con uno spirito diverso, anche se molti attorno a me lo vorrebbero.
Vorrebbero che cambiassi.
Che diventassi più "terrena".
Più concreta.
Che, per carità, non sarebbe una cosa negativa.
Ma è forse una colpa preferire una scorribanda nei meandri delle parole ad un'interminabile, ordinata fila di numeri?
Mumblizzo.
Sorseggio un caffè, mumblizzo e vi lascio i miei post preferiti della settimana.



Perchè, se è vero che sono più alla scrivania che altrove, mi è piaciuto svolazzare a New York grazie alle immagini di Chiara: http://machedavvero.it/2013/10/cera-una-volta-a-nyc/

Ho assaporato ogni riga delle considerazioni letterarie di Zelda: http://zeldawasawriter.com/2013/10/antonio-tabucchi-e-i-nodi-dellarazzo/

Magari immaginando di addentare nel mentre uno dei pancake di Laura: http://www.paroladilaura.it/2013/10/pancake-vegan-con-farro-e-mela/

Sorridendo al racconto del colloquio di Gigia: http://mozambicosenzanutella.blogspot.it/2013/10/colloqui-di-lavoro-e-porcherie-varie.html

Ma riflettendo che la realtà è proprio questa: http://www.lavoce.info/competenze-degli-italiani-siamo-i-peggiori/

Così mi sono appuntata il post di Barbara-MammaFelice che giustamente ci invita a tenere in ordine la scrivania. Mi impegno solennemente Barbara, perchè se è vero che quella del lavoro è ordinata, deficito un po' (anzi parecchio) su quella di casa che vivacchia in versione polverosa, una sorta di Jumangji senza soluzione di continuità :) http://www.mammafelice.it/2013/10/10/tenere-in-ordine-la-scrivania/

Infine vi segnalo i racconti del secondo capitolo del laboratorio di scrittura di Zelda cui partecipo, perchè è un'avventura entusiasmante: http://zeldawasawriter.com/2013/10/worlds-worlds-kit-materiali-3/



E seguendo il filo conduttore della pera gialla, vi saluto con la deliziosa ricetta di Lory: http://lory-lavandaerosmarino.blogspot.it/2013/10/pere-allo-zabaglione.html

Buon venerdì a Laura e a tutti voi, cari lettori e lettrici...

Foto: Cristina dal mio profilo instagram: http://instagram.com/mcris9?ref=badge


sabato 5 ottobre 2013

La creatività dei miei viaggi: Vienna vintage

Non c'è niente di meglio di un grigio pomeriggio autunnale per far volare la mente fra i ricordi.
L'occasione è il tema proposto da Monica per la sua iniziativa "Il Senso dei miei Viaggi" , ovvero, come leggete nel titolo di questo post, un qualcosa che riguarda la creatività e naturalmente i viaggi.
Quando giorni fa ho visto lo schizzo postato sul blog di Monica, mi è tornato in mente un qualcosa.
Non ci sono arrivata subito, ma poi, passando a casa di mamma, mi sono ricordata e ho recuperato il suo album sull'Austria.
No, non una guida stampata, ma un album creato da lei quando era ragazza.
E sono tornata indietro nel tempo.
A quando bimba come la mia Bimba lo avevo scoperto in un armadio e me ne ero innamorata.
Avevamo una parente a Vienna, una cugina di nonna che era come un'altra nonna, si chiamava Gioconda e sapeva fare dolci buonissimi.
Lei e il marito erano emigrati nella città di Sissi nei ruggenti anni trenta del secolo scorso e avevano aperto una gelateria, poi andati in pensione erano tornati in Italia.
Ma Gioconda tornava spesso a Vienna e in uno dei suoi viaggi la accompagnammo anche io e mamma.
Avevo 15 anni, era il Ponte dei Santi e portai con me, tra le altre cose, anche il libro per studiare latino.
Faceva freddo.
C'era la neve.
Ma erano anni che sognavo quella città e furono 5 giorni fantastici.
Non c'erano smartphone, tablet, macchine digitali, anzi non avevamo nemmeno la macchina fotografica "normale" perchè l'avevamo dimenticata a casa, ma se chiudo gli occhi anche ora e ci penso, tutto mi ritorna vivido come un bel film, di quelli che ti suscitano talmente tanti bei sentimenti che non li puoi cancellare nemmeno col candeggio.
Ma torniamo al primo responsabile della mia passione, ovvero l'album di mamma, perchè è di quello che vi voglio raccontare è lei l'artista a cui voglio "rubare" le immagini per Monica e condividerle con voi che mi leggete, che passate di qua a sbirciare.
All'apparenza sembra proprio un vecchio album...


Poi si apre e...


Inizia il viaggio...




Il castello di Schoenbrunn con la neve sembrava surreale allora, tanto quanto in queste immagini in bianco e nero e in seppia.

.





E non ci crederete, ma rivedendo le immagini del Teatro dell'Opera sento ancora il sapore dello strudel di mele con la crema calda che mangiammo alla pasticceria Aida..



A già... che scioccarella, mi sono fatta prendere.
Avrei dovuto postare solo tre foto.
Scusa Monica, ma mi sono lasciata placidamente trasportare dai ricordi.
Quindi ora non mi resta che questa ultima immagine


Il tutto per gentile concessione di mamma Daniela :)

L'appuntamento è per tutti sul blog di Monica il giorno 10 per sfogliare le pagine della Moleskine del viaggiatore che raccoglierà tutti i contributi di questa splendida idea.

A seguito di questo post e in particolare della sua preparazione, causa ritrovamento del prezioso album, si registra da parte di Elena la richiesta di visitare al più presto Vienna.

Vi terrò aggiornati su eventuali sviluppi :)

Buona domenica a tutti!

Foto: Elena


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...