venerdì 30 agosto 2013

Il meglio di fine agosto

Ed è arrivato anche il venerdì di questa prima settimana dopo le vacanze.
Sono state giornate di lento ritorno alle vecchie abitudini, una di queste è il girobloggare qua e là e appuntare per voi questi piccoli consigli di lettura, sulla scia tracciata da Laura, ideatrice dell'iniziativa.



Poichè poco prima di partire per le vacanze il mio smartphone aveva avuto un cedimento sono stata due settimane senza accesso al mondo social e non è stato un problema, avevo un gran bisogno di staccare. E voi? Pensate che servano periodi di digital detox? Ne argomenta Serena sul suo blog: http://bismama.com/2013/08/26/digital-detox/

Epperò senza tecnologia non ci sarebbe la possibilità di ripercorrere ad esempio i viaggi degli amici, attraverso i loro racconti e le immagini più belle, che è una cosa che a me piace un sacco.

Per esempio in questi giorni sono andata:
in Normandia con Rossella: http://machetiseimangiato.com/2013/08/la-mia-normandia/

E vi ricordo che c'è tempo fino al 15 settembre per partecipare al suo dolcissimo contest "Cake è..": http://machetiseimangiato.com/2013/06/cake-e/

A Santorini con Vaty: http://vatineesuvimol.blogspot.it/2013/08/lestate-2013-santorini-e-momenti.html

A Zagabria con i due post di Verdeacqua:

http://ahsonounamamma.blogspot.it/2013/08/se-volete-sapere-cio-che-qualcuno-teme_26.html

http://ahsonounamamma.blogspot.it/2013/08/se-volete-sapere-cio-che-qualcuno-teme.html

Teniamoci stretta l'estate con questo cous cous particolare di Cì (preparato ieri sera con gran soddisfazione, è buonissimo!!!!) http://ilmondodici.blogspot.it/2013/08/cous-cous-estivo-ai-mirtilli.html

E volgiamo lo sguardo all'autunno con l'inizio della scuola visto da Barbara Damiano alias Mamma Felice:

http://www.mammafelice.it/2013/08/26/le-rigature-dei-quaderni/

http://www.mammafelice.it/2013/08/28/il-materiale-per-la-scuola-primaria/

Sara costruisce un mobile semplicemente geniale (specie per una come me che ha difficoltà anche a piantare un chiodo!): http://www.mammachetesta.com/2013/08/un-nuovo-mobile-con-pallet-e-cassette/

E Laura ci racconta come iniziare un orto sul balcone: http://www.paroladilaura.it/2013/08/orto-sul-balcone-trucchi-e-consigli-per-cominciare/

Termino facendo un po' di autopromozione:

Avete letto l'ultimo capitolo de "Il Diario di Lei"? che ne pensate?: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2013/08/dal-diario-di-lei-di-braccialetti.html

In tema scuola vi ricordo l'esistenza del gruppo su FB "Mamma la scuola" per chi volesse condividere la propria esperienza di genitore con bimbi a scuola.
Lo trovate qui: https://www.facebook.com/groups/124262597701776/
Mentre questo è il post che ne spiegava la genesi: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2012/03/mamma-la-scuola.html

In tema di viaggi vi ricordo (per chi se lo fosse perso) il reportage su Ginevra (non tanto per i miei modesti scritti, ma per le foto di Elena): http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Ginevra 

Buona lettura e buon fine settimana :)



mercoledì 28 agosto 2013

Dal Diario di Lei: di braccialetti colorati e divieti

Lei ama i braccialetti colorati, quelli di plastica, quelli che Bimba compra dal Giornalaio vicino al mare.
La sua piccola magnifica ossessione.
Non si cura dell'occhio critico del Giornalaio medesimo che, probabilmente, la considera una di quelle madri che non sa dire di no, una di quelle che permette troppo, una di quelle che sono i figli a comandare.
Lei sa che Lui la giudica, con quel sopracciglio un po' sollevato, ma ci passa sopra.
In fondo un po' gli dà pure ragione, ma son piccole cose.
Che passano.
Quello che rimane è una sensazione di dolcezza colorata.
Colorata come gli smalti che abbiamo usato per alimentare questa stupenderrima vanità madre-figlia, quella di dipingerci le unghie per imprigionare la magia di una sfumatura, per averla lì a portata d'occhio, magari quando l'umore è in discesa, magari perchè tocca fare i compiti o lavare i piatti.
Solo d'estate, Bimba.
E lei, Bimba, lo sa.
Che l'inverno è per le personcine serie, mentre l'estate, al mare, deve essere condita di qualche frivolezza birichina.
E Lei, la mamma approva.
Perchè anche Lei ha bisogno di leggerezza.
Di quell'essere senza pensieri grevi, senza orologio al polso, senza sveglia sul comodino.
Le vacanze al mare sono il momento del non momento.
Il tempo dell'impulso e dell'istante.
Nuotare, mangiare, dormire, camminare, pedalare,leggere, respirare.
Respirare profondamente l'aroma del mare e il sapore del vento.
Il bacio caldo del sole.
E poi c'è il rovescio della medaglia, che ogni anno è sempre più rovescio.


Lei non capisce.
Siamo un Paese dove il termine divieto e sinonimi pare siano stati svuotati di significato.
Lei questo passaggio se l'è perso.
Ed è per questo che non capisce.
Non le entra proprio questo concetto che non ha più concetto.
Perchè se c'è il divieto di giocare a palla in piscina ci si gioca con il pallone da calcio, quello bello pesante, che tanto, finchè non si fa saltare la testa a qualche natante bimbetto, che problema c'è?
Se c'è il divieto di portare i materassini in piscina, ci si porta quelli matrimoniali, perchè quello singolo occupa troppo poco spazio, quando quello stesso spazio è pieno di gente.
E poi, tra i tanti divieti della piscina, Lei ci metterebbe pure quello di non pucciare i bimbetti nella stessa con il pannolino addosso, così le mammine italiche (perchè le tedesche ad esempio, manco una fogliolina utilizzano per coprirli, e anche questa è pratica discutibile, quando vedi una patatina grattugiarsi sul bordo piscina) si sentono più autorizzate a farlo senza pensiero.
Ma non ci sono solo le considerazioni sulla refrigerante vasca piastrellata, s'intende.
Perchè se in un tratto di mare c'è il divieto di balneazione, fanno tutti il bagno lì e poi preghiamo tutti i santi che non capiti qualche incidente, che purtroppo, spiace constatarlo capita.
Perchè sulla pista ciclabile ci transitano comodi i pedoni in fila per quattro con il riporto di due, mentre sui percorsi pedonali devi avere otto occhi per difendere te stesso e i congiunti da qualsiasi tipologia di ciclo e motociclo lanciato nell'epica impresa dello strike umano.
Perchè se sul vale c'è il divieto di transito alle auto da quell'ora a quell'ora, è meglio scendere dall'auto e spostare il palo con il cartello e transitare lo stesso che fare la strada accanto, che ti porterebbe comunque dove vuoi andare, ma senza l'emozione di infrangere un divieto.
Perchè una mattina se Lei sta transitando sulle strisce pedonali con figlia per mano e una signora cellular-munita le taglia la strada gridandole "oh, ricoglionita!" è bè..
E' normale, perchè Lei ammette di non capire da quando è stata approvata la legge sull'abolizione del concetto di divieto.
E Lei potrebbe continuare, ma poi le monterebbe un nervosismo latente, che renderebbe amaro ciò che è dolce.
Lo sguardo di una Bimbetta quasi Ragazzina che rimira i suoi braccialetti colorati e allunga ancora (ma non si sa per quanto) la sua manina con le unghie dipinte a stringere quella di Lei, mentre si avviano alla spiaggia.
Chiedo venia Signor Giornalaio vicino al mare se noi amiamo i braccialetti e pure i divieti, perchè un piccolo limite alla mia libertà individuale, rende il mondo più vivibile per tutti.
Non ci vuole tanto, solo un po' di quella cosa chiamata rispetto.
No, non ditemelo, cari lettori, non è che anche a questa parola hanno tolto il significato e me lo sono perso?

Foto: Elena

lunedì 26 agosto 2013

Amarcord di mare: gli spaghetti alle vongole

Rieccomi, dopo due settimane poco social, ma mooolto belle e rilassanti e divertenti e..e..
Eccomi dicevo.. con il fisico qui e la testa ancora là, sulla spiaggia, con i piedi che giocano con l'incresparsi delle onde, con il venticello in fronte e il sole che scalda, rosola un po', lentamente.
Giornate lente.
Giornate colorate e piene.
E poi rientri e vedi tutto grigio e fatichi a rimetterti l'orologio al polso.
E ti fai una ragione, perchè dopo tutto la vacanza è bella anche perchè non dura per molto e quindi non puoi permetterti di non assaporarne ogni prezioso istante.


E se ritorna la voglia di mare?
Bè almeno togliamoci uno sfizio marinaresco nel piatto, no??
Ecco qua.
Che ne dite?
Vi avverto però, questa ricetta scandalizzerà i puristi del gusto.
No, non ho colto i pomodorini nell'orto, ma ce n'era una confezione dimenticata da Lui nel frigo.
Appurato fossero commestibili, un sugo era la morte più onorevole per cui li ho (questo sì) amorevolmente tagliati e buttati in pentola con olio, aglio (uno spicchietto tritato finissimo), prezzemolo, sale, peperoncino e una punta di zucchero.



No, non ho catturato le vongole veraci in riva al mare stamattina all'alba.
No, non le ho lavate n-volte
Non le ho sbollentate per farle aprire.
No.
Ho stappato un vasetto, le ho aggiunte ai pomodorini e sfumate con il vino bianco.



No, non ho fatto la pasta in casa come una brava massaia, perchè ieri sera siamo tornati tardissimo dal mare e stamattina presto cercavo di dare ordine al caos e impastare non rientrava nei miei tentativi di riorganizzazione domestica.
Ho preso una pasta fresca confezionata e pace.
Cotta al volo e saltata in padella (sempre con tanto sentimento però..)


Unica concessione una foto decorosa per voi cari lettori.


Che ne dite sono perdonata?

Questa ricettina da pausa pranzo di 1 ora circa (la pausa pranzo non la preparazione delle ricetta) la dedico a tutti voi e in particolare al mio amico Massimiliano, che so per certo l'apprezzerà un sacco :)

E voi come vivete il ritorno dalle ferie?

Foto: Elena quella del mare, io quelle della ricetta

venerdì 9 agosto 2013

Il meglio di agosto parte II e... Buone Vacanze!!

Prima di salutarvi per le tanto agognate vacanze, cari lettori, vi lascio i consueti consigli di lettura settimanali.
Mi mancherete, sappiatelo.
E vi penserò, perchè ormai siete parte integrante del mio mondo.
Del mio mondo reale intendo.
Io ed Elena ci prendiamo del tempo tutto per noi.
Non faremo grandi cose, ma tante piccole dolci ore passeranno e saranno una ricarica formidabile per le stagioni a venire.
Vi racconteremo.
Io con le parole, lei con le immagini.
Promesso.
Se anche voi sarete in ferie vi auguriamo di cuore che siano serene e rilassanti.
Se siete già tornati al lavoro vi auguriamo che le temperature siano meno bollenti.
Ma un pensiero va anche a chi non può staccare, a chi non farà vacanza di alcun tipo.
Un pensiero positivo per tutti voi.
Da noi due.
Un abbraccio virtuale, in primis a Laura ideatrice di questa iniziativa.
Quindi...

Iniziamo bene la giornata grazie a Mamma Felice: http://www.mammafelice.it/2013/08/05/come-iniziare-bene-la-giornata-comeiniziarebenelagiornata/

E non dimentichiamo - vi preeeegooo - una buona pulizia come efficacemente declinato sempre da Barbara -MammaFelice :)
http://trashic.com/2013/08/manifesto-igiene-personale/

Venerdì scorso, poco dopo aver pubblicato il mio post, ho letto questo e non potevo non segnalarvelo per la sua intensità, perchè certe cose non possono esser lasciate cadere nell'oblio: http://www.panzallaria.com/2013/08/02/il-2-agosto-di-bologna-e-di-mister-b

Proseguendo nella settimana ecco un'altra bella riflessione di Serena su un tema delicato, oggetto di tanti giudizi e pregiudizi..
http://bismama.com/2013/08/07/no-allattamento/

Esploriamo ora sapori mediterranei grazie alla sapiente arte culinaria di Rossella: http://machetiseimangiato.com/2013/08/jerusalemdinner-una-cena-in-stile-jerusalem

E diamo una sbirciata a come una mamma italiana si adatti alla vita americana:

Un'intensa recensione/impressione di Kikki su un libro che da un bel po'mi riprometto di leggere, sarà la volta buona? http://kikkielealtre.wordpress.com/2013/08/07/mille-splendidi-soli-di-khaled-hosseini/

Aiuterete anche voi le FunkyMamas a raccogliere le immagini più belle di questa estate? http://www.lefunkymamas.com/funkysummer-part1/
Io non so se ci riuscirò..sigh.. avevo da poco scoperto quanto fosse divertente Instagram e il mio smartphone ha deciso di rompersi..ehm..se non si riprende per qualche miracolo sono a piedi :)

Per chiudere con una buona dose di ironia, ecco un po' di luoghi comuni sulle mete delle vacanze declinati con sagace leggerezza da Marco.. http://marckuck.wordpress.com/2013/08/08/luoghi-comuni-sui-luoghi/

Da leggere gustandovi una coppetta di questo originale tiramisù: http://lory-lavandaerosmarino.blogspot.it/2013/08/tiramisu-di-banane-al-rum.html

E sul filo di lana in tema di mete di viaggio vi ricordo di dare una sbirciata, magari lasciando un gradito commento, al nostro reportage su Ginevra non tanto per me, quanto per le foto di Bimba che sono proprio belle (consentitemi un po' di orgoglio di mamma di quando in quando), qui trovate i tre post uno di seguito all'altro: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Ginevra

Ecco ora vado a terminare le ultime due,tre..cinque..dieci..etc..cosette e sorseggiando un caffè vi auguro un buon venerdì, ma soprattutto..


A presto!!

Foto: Cristina

mercoledì 7 agosto 2013

Viaggio a Ginevra #3: a zonzo per la ville

Terzo giorno del nostro tour ginevrino e terzo reportage della Bimba fotografa.
Questa volta vi portiamo in giro per la città, cari lettori, una passeggiata in due tempi che ci ha consumato i piedini, ma riempito la testa e il cuore di imperdibili ricordi di viaggio.
Al mattino siamo state a zonzo nella municipalità di Carouge, definita il Greenwich Village di Ginevra.
Un luogo colorato e pieno di negozietti carini e particolari.

Peccato fosse lunedì e quindi erano quasi tutti chiusi :(
Comunque è stata una bella passeggiata ugualmente..


E siccome faceva parecchio caldo ad un certo punto abbiamo cercato un po' di fresco!




Poi di nuovo a casa di zia per una piccola pausa..ehm..pausa?
Come si può pensare di non fare ancora un giro al parco giochi? Così carino, così ben tenuto.. Pensate che si tratta dell'area giochi di una scuola, perchè quando le scuole sono chiuse i loro parchi giochi restano a disposizione dei bambini, non pensate sia proprio una bella cosa?


E questo è solo un angolino!
Ma torniamo a spasso per la città.
Il pomeriggio lo abbiamo dedicato alla città vecchia.



Guardate un po' cosa si scopre grazie ad uno zoom.. qualcuno scrive al computer "sotto scorta"..magari una blogger ;)


E poi ci inerpichiamo ancora un po'..


Fino all'imponente Cattedrale di Saint Pierre..




Imponente fuori e anche all'interno nella sua semplicità calvinista..







La sedia di Calvino ha scatenato una ridda di domande.. chi era costui?


Poi te lo mostro ha detto zia..
Acquistata qualche cartolina per la collezione e fatta ancora qualche foto, via di nuovo per le strade cittadine..





Una meritata pausa da Starbucks..


Dopo la quale abbiamo concluso che a Ginevra non ci sono mosche, le zanzare latitano, i piccioni sono altrove, ma i passeri.. I passeri sono di una socialità smodata..


Tu gli tendi la mano e loro si sentono..ehm.. della compagnia :)


Alla fine, come promesso abbiamo salutato anche Calvino all'imponente Muro dei Riformatori.


Ancora quattro passi nel parco vicino casa dove c'era chi leggeva, chi giocava a scacchi, chi faceva joga o un corso di ballo o semplicemente si godeva il fresco dopo una giornata davvero molto calda.
Il giorno seguente siamo partite, non prima di aver fatto acquisti in uno dei negozi di colori Caran d'Ache e aver salutato i passeri di Starbucks :)


E' stata proprio una bella avventura e speriamo di avervi resi partecipi almeno un pochino.
Ora aspettiamo i vostri commenti, con un grazie speciale a zia Anna che ci ha fatto da guida con tanta pazienza!
E speriamo di tornare presto per riuscire a vedere tante altre cose belle di questa città.

Alcuni link..
Il sito ufficiale della Caran d'Ache: http://www.carandache.com/m/index.lbl

Foto: Elena

venerdì 2 agosto 2013

Il meglio di agosto. Parte I

Meno male è venerdì.
E' una tipica frase del venerdì mattina.
Se poi è un venerdì d'estate, per me significa mare in arrivo, quindi la sensazione che mi da pronunciarla mi solleva, rende leggera l'intera giornata, anche se magari è iniziata con qualche inghippo.
Ma tutto si risolve, il venerdì!
O alla peggio ci si penserà lunedì :)
Come sono zen, vero?
Comunque ora vi lascio qualche piccolo consiglio di lettura e mi tuffo nelle cose da fare, perchè domani ci saranno luoghi più piacevoli dove tuffarsi!
Quindi..

Iniziamo, anzi continuiamo a seguire Costanza nelle sue riflessioni sul blogging direttamente dal sito di ReteLabhttp://retelab.it/blog/2013/07/pubblicita-e-blog-il-giusto-equilibrio/

Poi sempre in tema di blog vi segnalo questa interessante opportunità per mamme blogger: http://www.italiachemamme.it/franchising-italia-che-mamme/

Dato che è mattina, merita un'occhiata il post di Serena che ha proprio una famiglia normale!
http://bismama.com/2013/08/01/una-famiglia-normale/

Qui invece si racconta di una mamma progressista: http://www.50sfumaturedimamma.com/2013/07/la-mamma-progressista.html

Perche come dice TheQueenFather come le mamme italiche bè.. ci sono solo le mamme italiche (e io rientro nel novero! http://www.thequeenfather.com/2013/07/ricchezza-italiana.html

E sempre una mamma ci racconta come sia bella un'estate in libertà per i suoi bimbi: http://lacasadihilde.blogspot.it/2013/07/unestate-in-liberta.html

Tempo di vacanze, tempo di viaggi..

Voi scambiereste la vostra casa?
Questi i consigli di Monica: http://viaggiebaci.wordpress.com/2013/07/25/scambio-casa-i-consigli-di-chi-lha-fatto/

E poi un luogo esotico per sognare, ci sta, vero Silvia?
Chiudete gli occhi.. http://www.thegirlwiththesuitcase.com/2013/07/cosa-fare-a-key-west-florida.html

Non possono mancare alcune segnalazioni di ricette sfiziose.

Finger food da Giulia, blogger friulana, quasi vicina di casa...http://julietsbelly.blogspot.it/2013/07/un-finger-food-veloce-frittatina-alle.html

Io poi adoro il cous cous.. http://ilmondodici.blogspot.it/2013/07/cous-cous-freddo-ai-peperoni-e.html

E voglio provare queste veg-melanzane di Laura.. http://www.paroladilaura.it/2013/07/melanzane-ripiene-con-il-seitan/

Infine con un tocco di turchese vi lascio.. http://archicasait.blogspot.it/2013/08/di-mare-e-di-sole-di-fresco-e-di.html

Buona lettura e buon fine settimana!

Ps. E non dimenticate di passare anche dal blog di Laura, deus ex machina di questa iniziativa di condivisione:
http://www.paroladilaura.it/
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...