martedì 28 febbraio 2012

Il mare d'inverno...

"Il mare d'inverno
è un concetto che il pensiero non considera.
E' poco moderno,
è qualcosa che nessuno mai desidera..."

Diceva una vecchia canzone...
A noi, invece, il mare piace anche d'inverno.
E così, dopo una domenica a cercare la neve...
L'ultima domenica di febbraio l'abbiamo dedicata al mare!



Con un tiepido sole e qualche soffio di vento...






In mezzo ad un paesaggio quasi lunare...


A cercare fra le dune del deserto...




Il nostro prezioso tesoro :)


E a voi? Piace il mare d'inverno?

Prima di augurarvi una buona settimana, cari lettori, vi ricordo che è on line il mio articolo su Udine20. Affronto un tema molto attuale e mi piacerebbe leggere anche la vostra opinione.
Lo trovate qui: http://www.udine20.it/mamma-2-0-l%e2%80%99italia-e-una-repubblica-democratica-fondata-sul-lavoro/
O cliccando sull'immagine della rubrica in alto a destra. Grazie mille e buona lettura!

Foto: Cristina

lunedì 20 febbraio 2012

Carnevale in un weekend..più o meno!

Quest'anno, causa disastri atmosferici, conditi di gelo siberiano, il Carnevale è volato via nel senso letterale del termine.
Io e la principessa ci siamo rifatte durante il fine settimana appena trascorso. Non potevamo di certo lasciarci scappare così la festa!
Venerdì abbiamo preparato i crostoli, altrimenti detti frappe o chiacchiere..La nostra ricetta?
Subito, eccola qua!

Ingredienti:

300g di farina 00
10g di lievito per dolci
50g di burro
2 uova
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
scorza di limone
un tappo di rum
zucchero al velo
olio di arachidi per friggere

Preparate la fontana


 e lasciate che abili manine principesche impastino,


e impastino (divertendosi un sacco)


Formate una palla e lasciate riposare per almeno mezz'ora a temperatura ambiente.


Poi stendete la pasta in una sfoglia il più sottile possibile e tagliatela a rombi, rettangoli, quadrati, come vi viene... Friggete in abbondante olio per pochi istanti, passate nella carta assorbente e poi cospargete di zucchero al velo...


Doverosa avvertenza: danno dipendenza :)

Sabato pomeriggio, graziate da un sole quasi primaverile e particolarmente felici per la visita di un'altra piccola principessa, siamo andati a veder mascherine... Non c'è cosa più bella che lanciar coriandoli...





Poi di nuovo a casa.. E... ma quanto sono divertenti da preparare, decorare e naturalmente buone da mangiare queste simpatiche mascherine biscottose!!
Le mie principesse sono state davvero brave, non trovate?


Se volete divertirvi anche voi a realizzare queste bontà trovate la ricetta qui:
Domenica, invece, avevamo voglia di neve e così siam partiti presto in caccia di candidi fiocchi...Siamo saliti su e su (perchè quest'anno, non ci crederete, ma la neve scarseggia dalle mie parti) a trovar persino una sorgente...

E poi la neve...finalmente!


Abbiamo lasciato lui a fare la guardia...


E poi dopo essere saliti in alto



Siamo ridiscesi felici a casetta...

Stasera ho fatto pure le frittelle per non farci mancare nulla...


Sono contenta, sapete, sono arrivata seconda al giveaway di Silvia del blog
Ricordate?

Io ne avevo scritto qui e lei mi ha premiata qui:
perchè anche arrivare secondi è bello, quando si partecipa ad un buon progetto!
Ora vi lascio, non prima di avervi augurato un divertente e spensierato ultimo di Carnevale!!!
Foto: Cristina

martedì 14 febbraio 2012

Valentine's Frico

Mi piaceva S. Valentino ancor prima che perdesse parte della sua magia, diventando zuccherosamente e sovrabbondantemente commerciale.
I ricordi si perdono lontano, quando bambina aspettavo che papà e mamma mi portassero la chiavetta di S. Valentino assieme al pane benedetto. Andavano alla festa che si tiene ogni anno in Borgo Pracchiuso a Udine, dove si trova la chiesa dedicata al santo.
Leggete qui per saperne di più.
La chiavetta la conservavo gelosamente per tutto l'anno, quasi fosse la chiave dei miei sogni romantici.

E quale modo migliore, per festeggiare questo giorno, mi sono detta stamattina, che dedicare una mia, anzi "più sua che mia", ricetta del cuore a due futuri sposi?

Lei è Rossella del blog
http://machetiseimangiato.com e lui è la Cavia dei suoi piatti prelibati :)
L'occasione è il loro imminente matrimonio a cui Rossella ha dedicato il contest che trovate qui: http://machetiseimangiato.com/2012/01/le-ricette-per-gli-sposi/

La ricetta di cui vi desidero raccontare i segreti è il piatto forte del mio lui, che è anche il piatto principe della cucina friulana, ossia il frico, accompagnato dall'immancabile polenta.
La preparazione di questo piatto è abbastanza lunga...
Immaginatevi il quadretto di lui che cucina assorto e io, seduta sul bancone di quella che poi sarebbe diventata la nostra cucina, che chiacchiero per tenergli compagnia, per raccontargli la giornata... E lui che mi spiega la ricetta e io che lo aiuto... E lui che, l'ultima volta che lo ha preparato, ha fatto le foto con il cellulare e poi mi ha detto..magari ti serviranno per un post...

Noi due, la nostra cucina, per voi...

Il frico con la polenta di Giusto

Ingredienti:

Per la polenta:
500 g di farina di mais
acqua
sale

Per il frico:
formaggio montasio di diverse stagionature (circa 200g per tipo)
2 patate medio-piccole
1/2 cipolla
1/4 di bicchiere di vino rosso
100 g circa di pancetta affumicata a cubetti
olio, sale e pepe

Portate ad ebollizione l'acqua nel paiolo, salate e versate a pioggia la farina,


mescolando continuamente fino ad esaurimento della farina stessa. La polenta sarà pronta in circa un'ora.
Sformatela sul tagliere, tagliatela con un filo di cotone e copritela con un canovaccio pulito per mantenerla calda.




Nel frattempo potete procedere con la preparazione del frico.
Tagliate la cipolla sottile e fatela soffriggere in olio extravergine di oliva in una padella ampia e dai bordi bassi, unite la pancetta a cubetti, le patate grattugiate e sfumate con il vino rosso.



Appena le patate divengono morbide, abbassate la fiamma e unite i formaggi tagliati a cubetti.




Fate fondere il tutto lentamente, regolate di sale e pepe e quando gli ingredienti vi sembreranno ben amalgamati, alzate nuovamente la fiamma per alcuni minuti in modo che si formi una crosticina croccante.


Girate la preparazione con molta attenzione, aiutandovi con un piatto 


e fate formare la crosticina anche sull'altro lato.


Infine servite caldo, accompagnato dalla polenta e da un buon bicchiere di vino rosso (noi usiamo il merlot).


Si tratta di un piatto unico ed estremamente ricco. Ottimo in una fredda giornata d'inverno...

Termino qui non prima di aver augurato un buon S. Valentino a tutti i miei lettori!

Foto: Giusto

giovedì 9 febbraio 2012

Arancio colore antigelo...

In questi giorni di gelo, la natura, i colori del mondo sono letteralmente ibernati, sbiaditi nel rigore invernale, come se fossimo all'interno di una vecchia fotografia.
Oggi che splende un sole senza calore ho deciso di dare una nota di energetico arancio al nostro pranzo con un tortino a base di zucca.
Decorticare e tagliare a cubetti una zucca non è un'impresa tanto agevole, ma poi il palato ve ne sarà riconoscente, provare per credere!

Torta salata alla zucca,

Ingredienti:

200g di zucca a cubetti (il peso si riferisce proprio ai cubetti già tagliati)
mezza cipolla rossa
100g di pancetta affumicata a cubetti
4 uova
pasta brisèe gia pronta (io ho usato quella rotonda della Buitoni)
4 uova
3 cucchiai di parmigiano
100 g di panna (io ho usato quella a base di yogurt Yochef)
sale, pepe, olio

Tagliate la cipolla sottile e fatela appassire in due cucchiai di olio extravergine, aggiungete la pancetta a cubetti e infine la zucca a cubetti. Cuocete a fuoco vivace per alcuni minuti, ossia fino a quando la zucca inizierà a sfaldarsi, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.


Mescolate le uova, con la panna e due cucchiai di parmigiano, salate e pepate q.b.
Aggiungete la zucca, stendete la pasta in una teglia, versatevi all'interno il composto, spolverizzatelo con il restante parmigiano e infornate in forno già caldo a 200° per 30 min.


Lasciate intiepidire e servite accompagnata da un buon vino bianco secco, nel mio caso, il tocai friulano.



Negli ultimi giorni sono afflitta dalla mia solita emicrania..uff.. però ci tenevo a scrivere qualcosa di nuovo, anche perchè il blogghetto ha superato la ragguardevole cifra dei 20.000 accessi... Grazie!!!!

Ringrazio, inoltre, Tamerice del blog
http://permillecammelli.blogspot.com/  che mi ha segnalata per il premio


Passate dal suo blog, così potrete vedere le immagini della Libia innevata...tanto per restare in tema di gelo...

Vi segnalo anche il simpatico giveaway di Adry . Partecipate anche voi e raccontate qual è il vostro rapporto con la borsa e cose ci mettete dentro...


E poi c'è anche il giveaway di Corie del blog
In palio c'è un libro che mi incuriosisce molto...


E un libro che vorrei leggere è, infine, il protagonista di questo altro giveaway a cui partecipo molto volentieri e che vi segnalo se volete fare altrettanto:


Ecco, ora vi lascio...buona continuazione di settimana e speriamo davvero non sia così freddo come prevedono....

Foto: Cristina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...